CNA Terr.le Fermo: rispetto delle misure di sicurezza, difficoltà per le imprese. CNA attiva lo Sportello Informativo Coronavirus

Gli uffici della CNA di Fermo chiusi al pubblico, garantita l’operatività su turni di lavoro: “Da giorni
effettuiamo la chiusura al pubblico e l’accesso regolato, procedendo all’incontro con la clientela
esclusivamente per casi urgenti, su appuntamento e solo quando è possibile rispettare le disposizioni
di sicurezza sanitaria – dichiara il Direttore Generale Alessandro Migliore – nonostante questo
continuiamo con l’assistenza alle imprese. Il personale CNA effettua turni di lavoro ed è disponibile e
operativo per la consulenza alle imprese sia telefonicamente che tramite mail”.
Un lavoro di assistenza che si intensifica, oggi si declina soprattutto nell’interpretazione delle norme
e nella verifica dei requisiti stabiliti dalla Regione Marche: “E’ per questo che abbiamo attivato lo
Sportello Informativo Coronavirus ai numeri degli uffici di Fermo (0734/600288) e Porto
Sant’Elpidio (0734/992746) – annuncia il Presidente Paolo Silenzi – aziende e cittadini hanno
bisogno di comprendere i limiti stabiliti da decreti e ordinanze regionali, necessitano di chiarezza
riguardo la possibilità di andare avanti in sicurezza con le proprie attività. Siamo in attesa di
conoscere i dettagli del prossimo decreto”.
Tra i funzionari CNA maggiormente coinvolti sono quelli del dipartimento Ambiente e Sicurezza e
coloro che si occupano degli aspetti fiscali: “Sono in arrivo verifiche e controlli per le imprese che
decidono di rimanere aperte e continuare a lavorare. E’ possibile farlo – chiarisce il Direttore
Migliore – solo ed esclusivamente in condizioni di sicurezza, fondamentale seguire i tredici punti
della checklist per le imprese redatta dalla Regione Marche. Purtroppo dobbiamo registrare la
grandissima difficoltà delle aziende, soprattutto quelle artigiane, a rispettare il distanziamento, per
via della promiscuità determinata da alcune fasi di lavorazione. Ma l’altra grande problematica è
relativa alla disponibilità di mascherine: non si trovano. Come CNA ribadiamo che chi non può
garantire la sicurezza deve fermarsi”.
Numerose le domande delle imprese sulla sospensione delle rate dei mutui: “CNA ha concordato con
ABI – dice Paolo Silenzi – l’estensione ai finanziamenti attivati al 31 gennaio 2020 della possibilità
di chiedere la sospensione delle rate o l’allungamento della scadenza degli stessi. La moratoria è
riferita ai finanziamenti alle micro, piccole e medie imprese danneggiate dall’emergenza
epidemiologica “COVID-19”. La sospensione del pagamento della quota capitale delle rate dei
finanziamenti può essere chiesta fino ad un anno, è applicabile ai finanziamenti a medio lungo
termine”.
SPORTELLO INFORMATIVO CORONA VIRUS: 0734/600288 (Fermo), 0734/992746
(P.S.Elpidio), lun-ven orario 08.30-12.45 / 14.30-18.00

Fermo, 16 marzo 2020 L’Ufficio Stampa