Ancona, ancora immigrati dentro una cella frigo

00immigratiANCONA – Piuttosto che morire si sono fatti scoprire. Bussavano da dentro la cella
frigorifera per farsi aprire perché avevano troppo freddo. Per questo, otto migranti, presumibilmente di origine afghana, sono stati scoperti ad Ancona dalla polizia di frontiera all’interno della cella frigo di un camion carico di arance. L’autista greco dell’automezzo è stato arrestato per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina aggravato dal trattamento inumano.

Non riuscendo a resistere alla bassa temperatura della cella frigo, gli otto hanno cercato di attirare l’attenzione per farsi aprire la porta. Di loro si è accorto il personale di bordo circa mezz’ora primo dello sbarco da un traghetto Superfast. Le condizioni degli afghani, tutti uomini apparentemente di maggiore età, sarebbero comunque buone.