Tagli di personale alla sede Inps di Fermo

0inpsfermoL’Amministrazione Comunale aderisce alla mobilitazione dei Sindacati

contro il ridimensionamento della sede Inps di Fermo, dove il 10 per cento

del personale è a rischio tagli, in quanto la prospettiva di depotenziare un

ufficio significativo per il ruolo di primissimo piano che riveste nel territorio

è impensabile. Il Sindaco Nella Brambatti e l’Amministrazione Comunale

saranno per questo presenti all’assemblea sindacale in programma venerdì 3

ottobre presso la sede Inps di Fermo per rappresentare e condividere la forte

opposizione al piano di riduzione del personale. “Ridimensionare la sede

di Fermo – sottolinea il Sindaco Brambatti – significa inficiare l’operatività

dei servizi erogati ai cittadini che, in questo particolare momento storico,

dove la crisi economica si fa sempre più pressante, hanno maggior bisogno

dell’assistenza da parte dell’importante Istituto di Previdenza. La decisione

della Direzione Generale di non prorogare i trasferimenti di nove dipendenti

altamente formati oltre il 31 ottobre, che si aggiunge alla prospettiva che altri,

in mobilità o pensionamento, non vengano rimpiazzati – prosegue il Sindaco

– rappresenta una scelta grave. L’Inps di Fermo, la cui pianta organica è già

sotto dimensionata, risulterebbe depotenziata nelle sue funzioni e a farne

le spese saranno i cittadini e le imprese che in questo territorio vivono ed

operano con la laboriosità che da sempre ci contraddistingue”.