La Gdf sequestra eni per 1,6 milioni a imprenditori cinesi

0cinesisequestroLa Guardia di finanza di Ancona ha sequestrato beni e denaro per oltre 1,6 milioni di euro a sette cittadini cinesi indagati per associazione per delinquere, frode fiscale e riciclaggio. In totale gli indagati, tutti cinesi in gran parte parenti fra loro, sono 14. Risultano titolari di 5 ditte individuali di Trecastelli, Ripe e Senigallia che non avrebbero versato al fisco neppure un euro, a fronte di ricavi per 9 milioni.