Filt CGIL e viabilità Ancona

00anconaviabilitàLa FILT CGIL MARCHE ritiene opportuno esprimere il proprio dissenso in merito quanto appreso

dalla stampa in merito alla scelta dell’amministrazione comunale per il periodo natalizio di riaprire

l’ultimo tratto di Corso Stamira direzione Piazza Cavour alle vetture private, a discapito del mezzo

pubblico eliminando un ulteriore tratto di corsia preferenziale ( praticamente l’ultimo), e mettendo

soste gratuite la domenica.

Se così fosse, questa scelta dell’amministrazione comunale non va assolutamente nel verso

delle direttive della COMMISSIONE EUROPEA Bruxelles 28.03.2011 ” LIBRO BIANCO ” punto

2 Prospettive per un sistema dei trasporti competitivo e sostenibile; 2.1 Crescita dei trasporti

e sostegno alla mobilità con un obbiettivo di riduzione di riduzione delle emissioni del 60% ; 2.4

Trasporti urbani puliti e pendolarismo ” Un aumento degli spostamenti con mezzi di trasporto

collettivi, combinato con un minimo di obblighi di servizio, permetterà di aumentare la densità e la

frequenza del servizio, generando così un circolo virtuoso per i modi di trasporto pubblici”

Più volte abbiamo segnalato a questa amministrazione i problemi riscontrati da chi vive ogni

giorno su strada in merito alle corsie preferenziali che sono quasi inesistenti e spesso occupate

da vetture private in divieto di sosta facendo venir meno la famosa velocità commerciale, poiché

i bus sono costretti a fermarsi in colonna e le persone che utilizzano il mezzo pubblico spesso

impiegano molto più tempo di quello che effettivamente servirebbe.

La nostra proposta è quella di utilizzare il parcheggio dello stadio Del Conero come già avvenuto

in altre circostanze per far parcheggiare le vetture private e fornendo ai cittadini un servizio di BUS

NAVETTA veloce in collegamento con il centro tramite l’asse nord- sud ad un costo agevolato così

si ridurrebbe il traffico e l’inquinamento, e/o anche il parcheggio Tavernelle-Cimitero.

Riteniamo che per migliorare la qualità della vita nostra dei nostri concittadini, la qualità dell’aria ,

e far tornare a vivere il centro si debbano fare altre scelte volte alla creazione di zone ZTL ad

un aumento delle corsie preferenziali e incentivare, agevolare il mezzo pubblico in modo che le

famiglie tornino a passeggiare e vivere il centro.

Da ultimo ma non per ultimo, l’ennesima scelta di penalizzare il trasporto pubblico, ed in

particolare la Conerobus che svolge tutto il servizio urbano della città e gran parte del servizio

extraurbano è sicuramente deleteria dal punto di vista economico.

Un’azienda, economicamente parlando in discreta salute, e oseremo dire, quasi un’eccellenza nel

panorama Nazionale, che rischia di vanificare tutti gli sforzi che RSU e lavoratori stanno facendo

per migliorare ulteriormente per renderla altamente competitiva in vista della gara per l’affidamento

dei servizi provinciali.

Ancona 21.11.2014

PERTANTO NON LA CONDIVIAMO ASSOLUTAMENTE.

La Segreteria

FILT-CGIL