Buone notizie per i carrozzieri: stralciato l’articolo 8 del decreto “Destinazione Italia”.

06carrozzL’impegno e il lavoro assiduo delle associazioni nazionali di categoria dei carrozzieri, CNA in

testa, hanno prodotto il risultato che tutti gli artigiani si attendevano: l’articolo 8 del decreto

Destinazione Italia è stato completamente stralciato.

Ecco allora che i carrozzieri indipendenti (che nelle Marche sono circa 300) potranno continuare

a svolgere la propria attività liberamente, senza dover sottostare ai diktat delle compagnie di

assicurazione.

E’ grande la soddisfazione della CNA Provinciale di Fermo e della categoria dei carrozzieri

per l’importante risultato raggiunto, una battaglia vinta contro i colossi delle assicurazioni, a tutela

della libertà di scelta del consumatore e del lavoro artigiano.

Le norme inizialmente contenute nel decreto imponevano, in sostanza, di far riparare il veicolo

incidentato esclusivamente dalle officine di carrozzeria convenzionate con le assicurazioni e pagate

direttamente da queste ultime.

Determinante la mobilitazione unitaria della categoria a Roma lo scorso 15 gennaio, oltre all’incontro

svolto ad Ancona il sabato successivo con i parlamentari eletti nelle Marche.

Come dichiarato dal presidente nazionale CNA, Daniele Vaccarino, è risultata vincente la

scelta del dialogo istituzionale e della forte mobilitazione territoriale e nazionale, utili a convincere il

governo a fare marcia indietro sulla parte del decreto che riguarda la riforma della Rcauto.