Outlet il Castagno, processo nel ebbraio 2015

03castagnoÈ stato rinviato a febbraio 2015 il processo penale scaturito dall’esposto presentato dall’imprenditore Diego Della Valle, relativo alla costruzione del village il Castagno a Casette d’Ete, dove Prada gestisce un proprio spazio a pochi metri dall’outlet della rivale Tod’s. Stamattina, in tribunale a Fermo, sono stati ascoltati due consulenti della pubblica accusa, l’ing. Giuseppe Malaisi, e della parte civile (ovvero Tod’s), l’ing. Samuele Biondi, che oltre a depositare la perizia documentale hanno chiarito alcuni aspetti tecnici relativi al reato di abuso edilizio e lottizzazione abusiva di cui a vario titolo devono rispondere i proprietari della struttura Il Castagno, Enrico e Alberto Alici Biondi, il tecnico dell’urbanistica, Massimo Granatelli e l’ex segretaria del Comune Patrizia Scaramazza, oltre al tecnico della ditta costruttrice, Michele Le Grottaglie. Durante il dibattimento i legali della difesa hanno chiesto che anche i loro periti venissero ascoltati, mentre la pubblica accusa ha rinunciato all’audizione di Della Valle.
Sulla vicenda, oltre al processo penale, è in corso anche un contenzioso amministrativo legato alle licenze commerciali rilasciate dal Comune ai proprietari del Castagno e la richiesta milionaria di risarcimento danni presentata nei confronti del Comune stesso da Prada e dalla proprietà del Castagno.