FERMO SOTTO SHOCK. RAGAZZA DI 15 ANNI MUORE GETTANDOSI NEL VUOTO

FERMO- Purtroppo un altro brutto fatto di cronaca scuote la città di Fermo. Una ragazza di 15 anni, studentessa del Liceo Classico, si è tolta la vita gettandosi nel vuoto: è accaduto all’interno del cimitero di Fermo, questo pomeriggio intorno le ore 14.

La vittima e’ la 15 enne Giulia Bene, residente con i genitori e una sorella piu’ piccola a Fermo, studentessa al secondo anno presso il Liceo Classico del capoluogo fermano.

La piccola oggi non era andata a scuola e si trovava presso la casa dei nonni a Santa Petronilla. Intorno le 14 e’ uscita dirigendosi verso il cimitero, distante poche centinaia di metri, e’ salita sul tetto di uno dei loculi e dopo essersi tolta scarpe e giubbino, si e’ gettata nel vuoto.

Un volo di 15 metri che non ha lasciato scampo alla povera Giulia. Ad accorgersi del corpo a terra un ragazzo che si trovava al cimitero e che ha dato immediatamente l’allarme. Sul posto la Croce Verde di Fermo e gli uomini del Commissariato.

Nessun biglietto, niente che potesse far pensare a un simile gesto. Una tragedia che non scuote solo una famiglia (che non aveva avuto segnali in passato relativamente al disagio della ragazzina) ma un’intera comunità. Una famiglia molto conosciuta e stimata in tutto il fermano. Il papa’ Roberto e’ direttore della Carifermo di Montegranaro, dopo aver diretto la filiale di Monturano. La mamma e’ un funzionario della Tercas di Porto San Giorgio. Il nonno e’ un poliziotto in pensione.

Purtroppo si ritorna a parlare di fatti del genere, dopo nemmeno un mese dall’ultimo suicidio della ventunenne grottese Alessia Baglioni che si era tolta la vita a Roma dopo una delusione d’amore.

[print_gllr id=2327]