LUCIANO PAVAROTTI ALLA SCALA

“Luciano Pavarotti alla Scala: tanti trionfi (con episodici inciampi)” è il titolo di una conferenza organizzata da Associazione Amici del Loggione del Teatro alla Scala di Milano e da Associazione WunderKammer Orchestra di Pesaro (WKO) in programma sabato 19 febbraio alle 16:00 nella sede degli Amici del Loggione. Interverranno Adua Veroni, agente teatrale e prima moglie di Luciano Pavarotti, e Antonio Colli, critico musicale e saggista, moderati da Stefano Gottin, presidente WKO.

La carriera scaligera del grande tenore dura quasi trent’anni: la prima volta il 9 dicembre del 1965 con Rigoletto di Verdi nei panni del duca di Mantova, sul podio Francesco Molinari Pradelli, l’ultima il 7 dicembre 1992 fu Don Carlo nell’omonima di Verdi diretto da Riccardo Muti. Sul palcoscenico del massimo milanese Pavarotti ha debuttato ben tredici titoli d’opera, “lasciando tracce memorabili di un percorso denso – si legge sul sito del teatro – condiviso con altri giganti del canto, del podio e della regia” come, tra i tanti altri, i direttori Claudio Abbado, Gianandrea Gavazzeni, Carlos Kleiber, Peter Maag, Lorin Maazel, Riccardo Muti, Georges Prêtre, Nino Sonzogno, Herbert von Karajan, i cantanti Montserrat Caballé, Piero Cappuccilli, Maria Chiara, Fiorenza Cossotto, Daniela Dessì, Ghena Dimitrova, Luciana d’Intino, Mirella Freni, Nicolai Ghiaurov, Elena Obraztsova, Samuel Ramey, Renata Scotto, Luciana Serra, e i registi Pier Luigi Pizzi, Luca Ronconi, Franco Zeffirelli.

Dopo il forum “Luciano Pavarotti, le ragioni del mito” tenutosi a Pesaro Palazzo Montani-Antaldi nel settembre 2018, l’Associazione WunderKammer Orchestra, ospite e neo-socia degli Amici del Loggione del Teatro alla Scala, celebra i trionfi del grande tenore nei lunghi e gloriosi anni di militanza nel mitico teatro milanese.

Ad Adua Veroni, già presente in quell’occasione, si aggiunge Antonio Colli, autore di una interessante e completa biografia artistica del grande tenore, “Luciano Pavarotti. L’altro verso della medaglia. Biografia artistica dal 1961 al 2004”, pubblicata nel 2009. Colli, milanese, classe 1947, ha iniziato a frequentare il loggione del Teatro alla Scala già dal 1961 e nel 1974 è iniziata la sua lunga attività, giornalistica e radiofonica. È autore di un’altra importante biografia, “Giuseppe Verdi. Un mondo da scoprire. Vita e opere” (2001).

L’ingresso e la permanenza sono consentiti nel rispetto delle vigenti normative anti-Covid.

Info:

Sede Amici del Loggione del Teatro alla Scala, Milano, Via Silvio Pellico n. 6 (Galleria Vittorio Emanuele II)

Prenotazione obbligatoria: email s.gottin@wunderkammerorchestra.com, cell. 366-6094910

www.wunderkammerorchestra.com

……………………………………………………………………

WunderKammer Orchestra
Ufficio Stampa Andreina Bruno