LE PROVINCIE MARCHIGIANE NELLA CLASSIFICA DE IL SOLE 24 ORE

ROMA – Bassa disoccupazione, scarsa incidenza della microcriminalità, buone presenze turistiche e infrastrutture conformi. A incoronare Bolzano nella classifica sulla qualità della vita nel 2012 è la ricerca annuale del Sole 24 Ore. Tra le province italiane, la città altoatesina torna a riprendersi il primo posto già suo nel 1995, nel 2001 e nel 2010. La maglia nera va ancora a una città pugliese: Taranto, quest’anno ha preso il posto di Foggia.
La ricerca prede in considerazione 107 province e si articola su sei settori: tenore di vita, affari e lavoro, servizi ambiente salute, popolazione, ordine pubblico e tempo libero. Bologna, vincitrice dello scorso anno, scende di nove posizioni e arriva decima, mentre secondo e terzo posto se lo aggiudicano rispettivamente Siena e Trento. Completano la top ten Rimini, Trieste, Parma, Belluno, Ravenna, Aosta, tutte realtà di media grandezza del centro nord. Città abituate ai primi posti della classifica già in passato e dotate sul fronte dell’imprenditoria, del lavoro, delle infrastrutture e della rete sociale, fattori cruciali in un periodo di crisi.

MARCHE-E’ Pesaro-Urbino, al 23° posto,  la provincia marchigiana meglio “piazzata” in classifica. Segue Macerata al 29°, Ancona al 41°, Ascoli Piceno al 50°. La provincia di Fermo non compare nella classifica.

[print_gllr id=1832]