Povertà educativa

“La povertà educativa e la prospettiva zerosei: la qualità dei servizi, diritto delle bambine e
dei bambini”: è il titolo del convegno promosso da Flc Cgil Marche, Fp Cgil Marche, Cgil
Marche, Proteo fare sapere, Institute Itard Center e con il patrocinio del comune di
Macerata, in programma martedì 28 gennaio a Macerata. Sarà presente Giuseppe Massafra,
segretario nazionale Cgil. Sarà questa l’occasione per fare il punto su scuole dell’infanzia, asili
nido e servizi educativi nelle Marche.
L’iniziativa, con inizio alle ore 15 fino alle 19, si svolgerà presso l’Aula magna del
Dipartimento di scienze della Formazione, dei Beni culturali e del Turismo, in piazzale Luigi
Bertelli, contrada Vallebona.
Al convegno partecipano: Daniela Barbaresi, Segretaria generale Cgil Marche, Matteo
Pintucci, segretario generale Fp Cgil Marche, che introdurrà i lavori, Ivan Di Pierro,
segretario Flc Cgil di Macerata, Giancarlo Cerini, ispettore tecnico che interverrà su
“Prospettiva pedagogica ‘zerosei’: le parole chiave del D.Lgs 65/2917”, Piero Crispiani,
docente dell’ateneo maceratese, che parlerà di come “Restituire la scuola ai docenti:
autonomia della didattica”, Paola Nicolini, docente dell’ateneo maceratese, che interverrà su
“L’età d’oro dello sviluppo personale e l’educazione come fattore di prevenzione”.
Inoltre, al convegno prendono parte Stefania Monteverde, assessore alla Cultura del comune
di Macerata, che parlerà de “La povertà educativa sfida la comunità: il sistema integrato a
Macerata”, Francesca Rosini, insegnante scuola d’infanzia, con “Educazione per tutti e
dignità del ruolo professionale”. Infine, Rebecca Marconi, collaboratrice della ricerca “Save
the children” : Tra diseguaglianze e opportunità nei primi anni di vita”.