Sanità 2017: Svelate le nuove tendenze tecnologiche e le aree di crescita

sanitaareedicrescitaLe cure incentrate sul valore continuano a trasformare il settore, aumentando la necessità di terapie mirate, secondo il gruppo Transformational Health di Frost & Sullivan

 

MILANO – 29 marzo 2017 – Nonostante le incertezze politiche globali e le prospettive economiche lente per il 2017, il settore sanitario globale è destinato a vivere un anno rinvigorente grazie alla parziale realizzazione di importanti iniziative, ai progressi tecnologici e al fatto che le cure basate sul valore danno slancio all’adozione e all’esigenza di terapie mirate incentrate sui consumatori. I farmaci e i dispositivi medici del futuro saranno più mirati a soddisfare le esigenze specifiche dei mercati emergenti (ad esempio: Cina, India e Brasile) che dimostrano forti opportunità di crescita rispetto ai mercati sviluppati (ad esempio: Stati Uniti ed Europa occidentale). Crescendo con un CAGR del 4,8%, è probabile che le entrate del settore raggiungano quota 1.731,8 miliardi di dollari.

 

La nuova analisi “Healthcare Industry Outlook, 2017”, parte del programma Advanced Medical Technologies Growth Partnership Service di Frost & Sullivan, esplora il modo in cui si prevede che si evolverà il panorama della sanità nel 2017. Identifica le tendenze chiave che avranno un impatto sul settore, da diversi punti di vista: scienze della vita, tecnologie mediche, monitoraggio remoto dei pazienti, tecnologie informatiche sanitarie, somministrazione delle cure e modelli di business.

 

Per accedere gratuitamente a maggiori informazioni su questo studio e registrarsi per un Growth Strategy Dialogue, un rapporto interattivo gratuito con i leader di pensiero di Frost & Sullivan, si prega di visitare il link: https://goo.gl/A9W92O

 

Alcune delle previsioni e tendenze attuali che incoraggiano la trasformazione sono:

 

  • La crescita nell’ambito del monitoraggio remoto dei pazienti inizierà ad accelerare oltre le proiezioni precedenti grazie alla convergenza di fattori normativi, tecnologici ed ergonomici.
  • Una riorganizzazione selettiva nello spazio delle app per la salute favorirà la differenziazione di un piccolo numero di applicazioni verificate che si affermeranno come la scelta migliore per gli utenti con condizioni di salute più serie.
  • I settori delle scienze della vita e dei dispositivi medici assisteranno ad un aumento della collaborazione e delle attività di fusione e acquisizione, poiché progettano prodotti per prevenire l’insorgenza di malattie croniche e degenerative.
  • L’intelligenza artificiale avrà un ruolo importante nell’aiutare i radiologi a interpretare meglio le scansioni, ridurre i tempi di scansione, migliorare l’efficienza del flusso di lavoro e migliorare la qualità. Inoltre, l’intelligenza artificiale renderà le protesi mediche più intelligenti e in grado di regolare in maniera intelligente specifiche condizioni di salute.
  • I modelli di pagamento alternativi guideranno la domanda di soluzioni di gestione del ciclo delle entrate di nuova generazione. L’adozione di modelli alternativi di pagamento darà slancio all’utilizzo di software di analisi dei dati robusti e agili, che automatizzano le attività di reportistica e la visualizzazione di informazioni specifiche del paziente.
  • L’immunoterapia entrerà a far parte degli strumenti utilizzati per il trattamento di vari tipi di tumori. L’immuno-oncologia continuerà ad essere un ambito caldo, ora che le più importanti aziende farmaceutiche gareggiano per la commercializzare della prima terapia basata sul recettore chimerico per l’antigene delle cellule T (CAR-T) nel 2017.
  • La riduzione dei costi dei test di sequenziamento di prossima generazione al di sotto dei 1000 dollari sposterà il focus delle applicazioni dalla ricerca all’ambito clinico.

 

“Il 2017 rappresenterà un punto di svolta per l’adozione su larga scala delle soluzioni digitali per la salute (ad esempio: dispositivi indossabili e TeleHealth) e per la transizione di tecnologie nobili dall’ambito della ricerca verso applicazioni cliniche di utilità pratica (ad esempio: strumenti di test point-of-care, intelligenza artificiale, robotica e terapie guidate da immagini)”, osserva Kamaljit Behera, analista di Frost & Sullivan.

 

Chi siamo

Frost & Sullivan, la Growth Partnership Company, collabora con i propri clienti per potenziare una visione innovativa che risponda alle sfide globali e alle opportunità di crescita correlate che faranno la differenza per gli operatori del mercato di oggi. Per oltre 50 anni abbiamo sviluppato strategie di crescita per le 1000 aziende più importanti a livello globale, le realtà emergenti, il settore pubblico e la comunità degli investitori. Contattaci: Inizia la discussione
Contatti
Anna Zanchi
Corporate Communications – Europe