Nel “94 scompariva Costantino Rozzi, Ascoli lo ricorda così….

001rozziASCOLI PICENO, 12 NOV – Tre frasi che lo rappresentano, tre sue frasi che lo ricordano a vent’anni dalla scomparsa, avvenuta il 18 dicembre del 1994. Lo storico presidente dell’Ascoli calcio, Costantino Rozzi, verrà ricordato con una serie di iniziative nella sua città, una delle quali sta coinvolgendo il popolo del web, per iniziativa dell’Ascoli Picchio, la società nata dalle ceneri della fallita Ascoli calcio. In occasione della partita Ascoli-Santarcangelo, valida per la 17/a giornata di Lega Pro, quella che più si avvicina alla data del ventennale dalla sua scomparsa, Rozzi sarà celebrato con una maglia speciale, oltre ai classici calzettoni rossi che lo hanno sempre contraddistinto. Sulle casacche che nell’occasione verranno indossate dai giocatori bianconeri vi sarà impressa una frase storica del ‘presidentissimo’, scelta attraverso un sondaggio in corso fino a domenica prossima sul sito ascolipicchio.com, fra le tre selezionate da una commissione. Le frasi sono: ‘Per guardare il cielo bisogna tenere i piedi per terra’, ‘L’Ascoli è come una malattia, quando ti si attacca non ti lascia più’ e, ‘prima c’è l’Ascoli, poi c’è l’Ascoli e poi ancora l’Ascoli’. Le mute della partita saranno, dunque, una ‘special edition’ per i tifosi bianconeri e per i collezionisti; saranno messe all’asta su E-bay e il ricavato andrà in beneficenza.