Moie: La Banda Musicale L’Esina festeggia Santa Cecilia

Moie Domenica 20 Novembre la banda musicale “L’Esina” di Moie ha festeggiato la patrona della musica, Santa Cecilia. La giornata si è aperta con la sveglia: fin dalle prime luci dell’alba un manipolo di coraggiosi strumentisti ha dato il buongiorno in musica alla cittadina. Come di consueto, l’ospitalità generosa di soci storici e simpatizzanti dell’associazione ha ripagato la sfida al freddo e al tempo incerto.

Il cuore della festa è stata la partecipazione alla S. Messa delle ore 11, in chiesa Cristo Redentore.  I circa trentacinque musicisti hanno animato in modo solenne la celebrazione con il repertorio tradizionale, arrangiamenti di musica contemporanea, colonne sonore di film e soprattutto composizioni originali per banda. In particolare ha riscosso ancora una volta grande successo l’appassionata Ave Maria composta dal maestro Samuele Faini in occasione del concerto per la festa patronale dello scorso 8 settembre.

I festeggiamenti si sono conclusi con un momento conviviale nella sede di via Trieste, all’interno della “Casa delle associazioni e della musica” intitolata a Roberto Landi.

La festa di Santa Cecilia arriva quest’anno in un momento particolarmente difficile per la banda musicale: gravano sui progetti dell’Esina i timori per le decisioni sulla riduzione o chiusura degli spazi dedicati alle associazioni, a causa degli alti costi di gestione energetica e le insicurezze legate alla perdita della sede attuale in vista dei lavori di riedificazione di tutto il complesso. La celebrazione di Santa Cecilia vuole essere un forte segnale da parte dell’associazione: la banda non ha intenzione di interrompere le proprie attività, che ormai da oltre cinquant’anni accompagnano tutti i momenti, civili e religiosi, della comunità di Moie. L’Esina, anche grazie alla sua scuola di musica, costituisce un punto di riferimento nel tessuto sociale come occasione di crescita per i giovani e come palestra di solidarietà e collaborazione intergenerazionale. Malgrado le difficoltà affrontate durante l’emergenza sanitaria e quelle che si profilano nell’immediato futuro, L’Esina non vuole fermarsi.

Daniele Guerro

Foto: Giorgio Cognigni

Fonte: Banda Musicale L’Esina di Moie