DIASEN CONQUISTA PARIGI, DOPPIO PREMIO AL BATIMAT

L’azienda di Sassoferrato ha ricevuto ieri al Salone internazionale dell’edilizia un importante
riconoscimento per l’eccellenza delle sue soluzioni a difesa del clima e dell’ambiente

 

Diasen sempre più protagonista in Francia. La BCorp di Sassoferrato, conosciuta nel mondo per le
soluzioni dedicate al comfort sostenibile degli edifici, ha ottenuto un grande riconoscimento al Salone
Internazionale Batimat che si svolge in questi giorni a Parigi. Una giuria di specialisti ha infatti
premiato l’azienda per “Les Awards de l’Innovation du Mondial du Bâtiment”, riconoscendo il
contributo innovativo che le sue soluzioni per la bioedilizia offrono alla difesa dell’ambiente e alla
battaglia contro i cambiamenti climatici, in un settore che è responsabile di circa la metà delle
emissioni globali di CO 2 in atmosfera. Oggetto del premio, uno dei prodotti di punta dell’azienda, il
termopavimento ultraleggero a base sughero Diathonite Thermostep.047, a cui è stato riconosciuto
un profilo di eccellenza sia nella categoria “Preservare il clima e l’ambiente” che in quella “Interior
Garden”, menzione riservata solo a Diasen, unica tra le 27 aziende premiate dalla giuria parigina a
risultare vincente in due categorie.
“Siamo onorati per il premio che Batimat ha riconosciuto alla nostra azienda – dichiara il presidente
di Diasen, Diego Mingarelli – e a come interpretiamo la tutela dell’ambiente e il contrasto alla crisi
climatica. La Francia è stata uno dei primi paesi a intuire ed accogliere con entusiasmo l’innovazione
e l’impronta ecologica delle nostre soluzioni e il premio a Diathonite Thermostep.047 conferma
questa “affinità elettiva”. Non è un caso che il percorso di internazionalizzazione della nostra azienda
abbia trovato Oltralpe un riferimento fondamentale di evoluzione e sviluppo. Una storia che ci ha
visto protagonisti di interventi rilevanti, tra i quali alcune stazioni della metropolitana di Parigi e il
risanamento di importanti edifici storici nella capitale, come a Lione e a Béziers. Considero questo
premio – ha concluso Mingarelli – una tappa di un percorso di eccellenza, ma anche uno stimolo a
consolidare ed espandere la nostra presenza in Francia”.
Il prodotto Diasen, formulato di ultima generazione della linea di biomalte, ha impressionato
positivamente la giuria per la sua capacità di armonizzare ecologicità e prestazioni, una sfida sempre
più cruciale per chi desidera tenere insieme tecnologie evolute, comfort sostenibile e vocazione
green.
Il riconoscimento ottenuto in Francia si aggiunge alle tante attestazioni che l’azienda ha già ricevuto
come attore di primo piano nella transizione del settore edile verso modelli costruttivi più rispettosi
dell’ambiente. Solo nell’ultimo anno, Diasen ha ricevuto il premio “Leadership in Impresa e
Sostenibilità” di Green Building Council Italia, è stata confermata (accrescendo il proprio punteggio)
tra le aziende BCorp, è stata inclusa nelle eccellenze dell’edilizia sostenibile del rapporto Fassa
Bortolo – Fondazione Symbola e tra i “Green Heroes” che Alessandro Gassmann, popolare attore
impegnato sui temi ambientali, ha raccontato nel suo ultimo libro.

————
Il gruppo Diasen, con sede a Sassoferrato (Ancona), è un’eccellenza italiana nella chimica green per l’edilizia. I
prodotti, realizzati con materie prime naturali come il sughero, coniugano innovazione e qualità, sostenibilità e
tecnologia. L’uso del sughero, combinato con altri materiali naturale ad elevata porosità, permette di sfruttare al
meglio le capacità isolanti e traspiranti dell’aria inglobata. Diasen utilizza come materia prima esuberi di sughero
provenienti da altre lavorazioni che vengono trattati e raffinati per ottenere una dimensione compatibile con i prodotti

e funzionale alle loro prestazioni. Soluzioni sostenibili, ecologiche e naturali, che comprendono isolanti termici,
acustici e deumidificanti, ma anche prodotti decorativi e rivestimenti protettivi. Una scelta di differenziazione che
consente a Diasen di esprimere una forte identità e una rilevante proiezione globale; caratteristiche che unite al
profondo radicamento territoriale consentono di competere con successo sui mercati internazionali: dal Nord America
alla Oceania, passando per l’Africa e il Medio Oriente e con un focus particolare e strategico nei grandi mercati
europei.