A Grottazzolina c’è Andrea Zorzi per un weekend di sport e cultura a battezzare ufficialmente la nuova stagione

Venerdì 30 Settembre e Sabato 1 Ottobre il doppio appuntamento super speciale in compagnia di
uno dei simboli della pallavolo italiana.

Grazie ad una iniziativa di ampio respiro ideata e promossa da M&G Scuola Pallavolo, con la
collaborazione della Regione Marche e dei Comuni di Grottazzolina e Rapagnano, l’ultimo weekend di
settembre vedrà prendere forma l’ipotetica edizione zero di un vero e proprio festival annuale dello sport
che avrà l’onore di ospitare, conoscere ed ascoltare di persona, in un duplice appuntamento ricco di
contenuti e spunti di riflessione, una delle personalità sportive più rinomate, vincenti e poliedriche degli
ultimi anni.
Venerdì 30 Settembre (ore 21) al Teatro di Rapagnano andrà in scena “Per gioco, per sport… in dialogo
con Andrea Zorzi”, un evento che vedrà il super campione italiano salire sul palco in compagnia di
Riccardo Minnucci e Luca Alici per una chiacchierata trasversale riservata ad atleti, dirigenti e partners
dell’Universo M&G, oltre ad ospiti istituzionali e ad un numero limitato di fortunati ‘invitati speciali’, cui
verrà data la possibilità di interagire e confrontarsi con idee e pensieri di una mente brillante al servizio
degli altri.
Totalmente diverso, invece, sarà il taglio della seconda serata. Sabato 1 Ottobre (ore 21) il Palasport di
Grottazzolina si trasformerà magicamente in un teatro con Andrea Zorzi a fare nuovamente da
protagonista in “La leggenda del pallavolista volante”, uno spettacolo in cui lo sport incontra la scena e
si fa metafora della vita. Grazie alla penna e alla regia di Nicola Zavagli, “Zorro” ci racconterà la sua
grande avventura, accompagnato dalla verve esplosiva dell’attrice Beatrice Visibelli in un vortice
narrativo carico di ironica allegria. Attraverso la moltitudine di personaggi che hanno accompagnato la
vita e la carriera di questo autentico mito dello sport italiano, riscopriremo con leggerezza la filosofia e il
potenziale umano dello sport, con l’idea che nella vita, come nella pallavolo, senza una squadra non si
può arrivare da nessuna parte.
L’evento sarà ad ingresso libero e gratuito, con possibilità di offrire un eventuale contributo volontario a
sostegno della società, e segnerà per la prima volta la trasformazione del palasport grottese in teatro di
scena. Una cornice inedita e suggestiva che, a seguire, ospiterà la Presentazione Ufficiale della prima
squadra dell’Universo pallavolistico montegior-grottese, quella Videx Yuasa ai nastri di partenza del
campionato nazionale di Serie A2 Credem Banca 2022-23.
Lo sport come metafora di vita, lo sport come strumento di diffusione di cultura e consapevolezza. Uno
slogan fatto e finito che Andrea Zorzi ha deciso di far suo nel vero senso della parola. Era il 1996 e dopo
il bruciante argento alle olimpiadi di Atlanta l’allora opposto della nazionale decideva, a soli 33 anni e
con un bagaglio di 325 presenze in azzurro, di lasciare il volley giocato per seguire nuove strade.
Giornalismo, formazione e teatro al servizio di un solo obiettivo: raccontare la storia e la passione per la
pallavolo. Citando un passo di una bellissima intervista fattagli nel 2020 da Roberto Zucca, “della
pallavolo moderna, Andrea Zorzi non è stato solo uno dei principali attori protagonisti; è stato un
veicolo di diffusione, un narratore, uno scopritore di parole e gesti; mai banale, anzi spesso troppo
acuto per gli interlocutori che si trovava davanti.”