LE BELLE PASSEGGIATE TRA RIFUGI DI MONTAGNA E PICNIC URBANI

Dal 2 luglio al via il Festival Diffuso del turismo for all:
dall’Appennino alla città, esperienze inclusive di bellezza
La natura come luogo di accoglienza e coesione sociale per esperienze inclusive di bellezza.
Nascono così “Le belle passeggiate”, il Festival diffuso del turismo for all, con l’intento di
comprendere e far comprendere che i luoghi si vivono respirandoli, ascoltandoli e percependoli,
divenendo così delle occasioni straordinarie di benessere psicofisico e della qualità della vita. Da
queste considerazioni nasce l’impegno di Comete Impresa Sociale, con il sostegno di BIM
Tronto, Mete Picene e Appennino Up, per promuovere il turismo accessibile nel Piceno e nelle
Marche.
Un programma ricco di appuntamenti, ogni sabato di luglio, che ci accompagnerà attraverso
rifugi di montagna, musei dei Piceni, giardini di farfalle con laboratori e workshop esperienziali e
degustazioni di prodotti locali. Si comincia sabato 2 luglio al Rifugio Paci a Colle San Marco (AP)
con “Una gran caciara”, una giornata che si compone da un’escursione ad anello da San
Giacomo alle croci partigiane, pranzo al rifugio e un interessante laboratorio di caseificazione
che svelerà i segreti dei formaggi di montagna.
Si prosegue sabato 9 luglio con la tappa speciale del Festival dell’Appennino 2022 “Sentieri che
accolgono, profumi che raccontano”, su uno dei sentieri della lavanda dei Sibillini ad Astorara
di Montegallo (AP). Sabato 16 luglio è la volta di “Un sentiero per tutti”: percorreremo il sentiero
che da Forca di Presta conduce al Rifugio Belvedere, per poi pranzare al Rifugio Mezzi Litri
(Forca di Presta – Arquata del Tronto, AP) e seguire un irresistibile laboratorio di pizza con il
fornaio del paese Stefano Cappelli.
Sabato 23 luglio, “Pomeriggio d’estate” presso il Giadino delle farfalle a Cessapalombo (MC), con
una visita del parco, il laboratorio sensoriale “Erbe di carta” durante il quale, attraverso il riuso
della carta, arriveremo a riprodurre dei nuovi fogli in carta riciclata, utilizzando anche fiori e
foglie del giardino.
La rassegna si conclude con il pomeriggio del 30 luglio “Sul filo di una storia”, che ci condurrà
alla scoperta del Picenworld Museum, il primo museo di Ascoli Piceno totalmente multimediale,
per poi seguire il laboratorio sulla scoperta del telaio verticale e dei suoi usi e infine un picnic –
aperitivo sensoriale presso i giardini comunali di Ascoli.
In tutti gli appuntamenti saranno disponibili da una a due Joëlette, grazie al contributo del
CAI Teramo, Appennino Up e Rifugio Mezzi Litri. Si tratta di una carrozzina fuori strada a ruota
unica che permette gite o corse a ogni persona a mobilità ridotta, bambino o adulto, anche se
totalmente dipendente, grazie all’aiuto di almeno due accompagnatori.
“La convinzione è che investire nel turismo accessibile vuol dire aggiungere il valore della
bellezza, che può a sua volta trasformarsi in crescita sociale ma anche in economia dei territori”,
spiega Roberto Paoletti, amministratore di Comete. “Nel Piceno – continua – esiste una
straordinaria ricchezza di operatori dell’accoglienza e della cultura, che si impegnano per
favorire l’inclusività; un tema che va oltre l’aspetto turistico, certamente importante, ma che
coinvolge l’intera comunità”. “Un territorio inclusivo è un territorio più civile, più democratico e
per questo preferibile sia per chi ci vive, sia per chi sceglie di trascorrerci una vacanza”, aggiunge
Luigi Contisciani, presidente del BIM Tronto.
Tutte le proposte sono adatte a disabilità cognitive, sensoriali e motorie. Per info su prezzi e
modalità: +39 370 156 7741 – info@cometeimpresasociale.it.