Excover: “Montefeltro Experience” a 360° tra arte e natura

PRESENTATI I PERCORSI TURISTICI NELL’ENTROTERRA DI GAL MONTEFELTRO PER IL PROGETTO EUROPEO

Pesaro Urbino – Valorizzare i tesori nascosti dei piccoli borghi dell’entroterra, affinché vengano
riscoperti dai turisti mediante la proposta di esperienze uniche. Questo l’obiettivo di Excover,
progetto europeo di cooperazione transfrontaliera Italia-Croazia, in questi giorni alla sua conclusione.
Questi i risultati raggiunti da GAL Montefeltro Sviluppo, da sempre protagonista dello sviluppo delle
aree interne della provincia di Pesaro-Urbino, che ha così potuto presentare nuovi interessanti
itinerari per rilanciare un turismo a tutto tondo in provincia. Percorsi tra cultura e natura, con cui
fare esperienza a 360 gradi delle terre del Montefeltro, e in particolare dei Comuni di Belforte
all’Isauro, Lunano, Sassocorvaro-Auditore.
“Il nostro entroterra ha tanto da offrire ai turisti – ha dichiarato il presidente della Provincia,
Giuseppe Paolini – Mi auguro che anche quanti raggiungeranno la provincia di Pesaro-Urbino per il
mare, possano essere attratti dagli originali percorsi proposti e approfittarne per visitare le aree
interne e i piccoli-grandi gioielli che racchiudono”.
Gli itinerari sono stati sviluppati principalmente attorno a due macro-tematiche. Da un lato, arte e
cultura, con la visita a monumenti e castelli, pievi e chiese: dalla Rocca Ubaldinesca e la reliquia di
San Valentino a Sassocorvaro, al Museo della Linea Gotica di Casinina e il Castello del Barone di
Beaufort a Belforte all’Isauro. Dall’altro, si sono focalizzate le possibilità di una “vacanza attiva soft”
tra sport e relax: dal trekking all’equitazione, percorrendo il Sentiero del Beato Lando, a kayak e
canoa grazie al Lago di Mercatale. Il tutto, senza dimenticare due tematiche trasversali ben presenti
in queste terre, come alchimia ed enogastronomia, con eccellenti produttori di miele e birra
artigianale, tartufi, olio e formaggi.
“Il Gal Montefeltro – ha spiegato il suo presidente, Bruno Capanna – è un’Agenzia di Sviluppo che,
attraverso i fondi assegnati, può finanziare progetti a soggetti pubblici e privati in tutti quei settori
che possono migliorare la qualità della vita nelle zone rurali, ossia nelle aree del Gal. In questo caso
con Excover, siamo lieti di essere intervenuti per migliorare l’offerta turistica del territorio”.
Soddisfazione è stata espressa anche dagli amministratori locali. “Questo progetto sicuramente ci
consente di comunicare l’autenticità dei nostri luoghi – ha commentato Mauro Dini, sindaco di
Lunano – Luoghi per esperienze uniche: sportive e naturalistiche, culturali ed enogastronomiche. Un
percorso di valorizzazione, che cercheremo di sfruttare al massimo anche in futuro.” Del medesimo
avviso, anche il vicesindaco di Sassocorvaro-Auditore, Giuseppe Zito: “La fusione dei due comuni ci
ha permesso di unire un territorio ricco di eccellenze. In pochi chilometri, è possibile visitare borghi
autentici di rara bellezza. Vere bomboniere che si affacciano sulle dolci colline del Montefeltro, che ci
auguriamo tanti possano presto conoscere”. Ha concluso Gianluigi Giovagnoli, vicesindaco di Belforte
all’Isauro: “Il nostro piccolo comune, come tutti comuni del Montefeltro, è un minuscolo diamante
grezzo ancora da scoprire e ‘da tirare a lucido’. Grazie a Excover e all’apporto del Gal Montefeltro,
siamo sicuri di riuscire a farlo per portare i turisti a riscoprire la bellezza delle nostre terre”.