La Videx ruggisce!

Al PalaGrotta Vecchi e compagni superano la capolista Pineto al tie-break (25-19; 18-25; 27-
29; 25-16; 15-10).

Serviva una prova all’altezza della capolista e così è stato. Una gara maschia che la Videx ha fatto
sua dopo una battaglia lunga più di due ore con una prestazione corale di grande livello. Un
successo da due punti che non permette però alla banda di coach Ortenzi di superare in classifica
Macerata, restando così al terzo posto e regalandosi Portomaggiore negli ottavi di finale di Coppa
Italia, in programma il prossimo 26 gennaio (ore 20.30) al PalaGrotta.
Padroni di casa in campo con Marchiani-Nielsen, Vecchi e Mandolini in banda, Cubito e Focosi al
centro e Romiti a governo della difesa. Gli ospiti rispondono con Catone-Link in diagonale, Del
Campo e Bertoli in banda, Calonico e Persoglia al centro con Giuliani libero.
Il primo break della sfida lo inaugura Mandolini con l’ace del 6-4. La risposta della capolista arriva
presto con il doppio muro di Del Campo su Nielsen a coronamento di una serie da quattro che porta
gli ospiti in vantaggio (8-9). La banda di Ortenzi non demorde, preme sull’acceleratore e tenta a più
ripreso lo strappo decisivo prima con Nielsen (13-10) poi con Mandolini e Vecchi fino al time out
di coach Rovinelli (19-16). E’ il break del capitano a indirizzare il parziale: due ace a condire una
serie da quattro che regala alla Videx sette palle set prima della sferzata decisiva di Mandolini (25-
19).
E’ ancora Mandolini a battezzare il secondo set, suo l’ace che vale il +2 (5-3). Stavolta la reazione
della capolista è rabbiosa e dal turno al servizio di Link escono quattro segnature consecutive che
consentono a Pineto di scavare il solco (5-9). In fase centrale gli ospiti allungano addirittura a +7
grazie a Persoglia e Del Campo (10-17). Mandolini e Cubito provano a ricucire lo strappo ma
Calonico e compagni amministrano al meglio l’ampio margine e ricacciano indietro i padroni di
casa con Link, suo l’ace del 14-19, prima del break da tre firmato da Persoglia che archivia
prematuramente il set (16-23). E’ ancora Link a pareggiare definitivamente i conti per il 18-25
finale.
L’inizio di terzo set porta le firme di Mandolini e Link (5-6) ma col break di Nielsen è la Videx a
tentare l’affondo (14-11). Coach Rovinelli sospende il gioco ma il timeout non sortisce gli effetti
sperati, tanto che Grottazzolina mette a terra altri tre palloni consecutivi (17-12). Ancora una
sospensione sponda Pineto che stavolta riordina le idee e trova la via per spaccare in due il set:
Calonico blocca Focosi a muro, Link è di nuovo mattatore dai nove metri e Martinelli stoppa
l’attacco di Vecchi completando una rimonta che annichilisce i padroni di casa (18 pari). Il finale di
set è una serrata lotta punto a punto: Link risponde a Mandolini con la complicità di Bertoli ma è
Nielsen a trovare il nuovo vantaggio (24-23). Del Campo spinge il parziale ai vantaggi e stavolta
l’opposto locale spara a salve propiziando il muro decisivo di Martinelli su Mandolini che regala
alla capolista anche il terzo set (27-29).
La spallata è di quelle importanti ed il rischio di un contraccolpo psicologico tra i padroni di casa è
dietro l’angolo. Nielsen tiene avanti la Videx che approfitta di qualche sbavatura degli ospiti per
creare margine (9-5). Pineto non si scompone, prova a restare aggrappata al set con il muro di
Bertoli su Mandolini ma Focosi fa centro dai nove metri e vanifica gli sforzi degli abruzzesi (15-9).
Stavolta il gap è a prova di rimonta e Nielsen corona con un ace la serie da tre punti che fa volare

Grottazzolina a + 7 (18-11). Il finale di set è ordinaria amministrazione e gli attacchi a vuoto di
Link prima e Bertoli poi consentono ai padroni di casa di prolungare il match al tie-break (25-16).
Adesso l’inerzia della gara volge a favore dei locali ed il pubblico di casa spinge con voracità la
banda di Ortenzi che approccia al quinto decisivo set con veemenza. Marchiani continua a far girare
la squadra a ritmi altissimi (tutti gli attaccanti grottesi chiuderanno la gara in doppia cifra), Vecchi
si impone a muro su Link facendo esplodere il palas e Nielsen porta i suoi al cambio di campo sul
+3 (8-5). Pineto è in affanno, Bertoli e Link non bastano ad arginare un super Mandolini (mattatore
della gara con 19 attacchi vincenti, 2 muri e 4 ace che fanno 25 segnature complessive per un 54%
di positività offensiva), suo l’ace del 14-9 prima della sferzata di capitan Vecchi che manda in estasi
il PalaGrotta (15-10).

IL TABELLINO
VIDEX GROTTAZZOLINA – ABBA PINETO 3 – 2
Videx Grottazzolina: Cubito 10, Vecchi 15, Focosi 6, Cascio ne, Nielsen 19, Lanciani, Mandolini
25, Perini ne, Romiti A. ne, Marchiani 2, Mercuri (L2) ne, Romiti R. (L1). All. Ortenzi;
Abba Pineto: Del Campo 14, Giuliani (L1), Calonico 6, Bertoli 11, Martinelli 2, Marolla ne,
Catone 1, Pesare (L2), Disabato 1, Persoglia 7, Omaggi ne, Link 23, Fioretti, Orlando;
ARBITRI: Merli – Toni;
PARZIALI: 25 – 19 (24’); 17 – 25 (28’); 27 – 29 (36’); 25 – 16 (28’); 15 – 10 (15’);
NOTE: Grottazzolina: 17 errori in battuta, 10 ace, 9 muri vincenti, 64% in ricezione (29% perf),
48% in attacco. Pineto: 18 errori in battuta, 4 ace, 9 muri vincenti, 51% in ricezione (21% perf),
45% in attacco.