La De Mitri – Energia 4.0 ospita Legnano nel giorno della verità

Il momento della verità si avvicina. Sabato alle 18.30 alla palestra Borgo Rosselli di Porto San Giorgio, la De Mitri – Energia 4.0 e la Fo.Co.L. Legnano si incontrano per la partita di andata della quarta fase dei playoff di serie B2 di pallavolo femminile. Questo è l’ultimo step sulla strada che porta alla promozione in B1 e le rossoblù di Daniele Capriotti sono estremamente determinate a non farselo scappare, nonostante abbiano rispetto della formazione lombarda, che ha perso in finale contro Garlasco dopo due gare molto equilibrate. Legnano è una città di grandi tradizioni pallavolistiche, avendo militato anche in serie A1. La comitiva lombarda giungerà a Porto San Giorgio nel pomeriggio di venerdì, per ripartire soltanto domenica e questa trasferta costituisce anche un incentivo al turismo sportivo sangiorgese. Ma Benazzi e compagne badano al sodo e vogliono far pesare tutto quanto è stato fatto in questo campionato, con quattordici vittorie consecutive, prima di arrendersi a Forlì che ha già preso il treno per la categoria superiore. Quella di sabato sarà la prima e unica gara interna di questa stagione con il pubblico sugli spalti, viste le ultime disposizioni federali in merito, ma i sessanta posti disponibili sono già andati esauriti, compreso lo spicchio di tribuna che verrà riservata ai sostenitori legnanesi. Per chi non è riuscito ad accaparrarsi i posti sugli spalti resta l’alternativa della diretta, che verrà irradiata sia sul profilo Facebook di Volley Angels Project che in televisione, sul canale 611 del digitale terrestre di Radio Studio 7 Tv. «Siamo al reddae rationem di questa stagione – ha dichiarato il presidente Sandro Benigni – il punto più importante del campionato, che non avrà una seconda opportunità. Nelle due gare contro Legnano ci giochiamo la realizzazione di una  parte del sogno che ha investito la stagione rossoblù su tanti fronti, dalla B2 ai campionati under 17 e 19. E mi auguro che le nostre atlete possano marchiare a fuoco sia questo campionato che le finali giovanili».