LA LINEA DELL’INGEGNO

  • Date: dall’11 giugno 2021 al 6 febbraio 2022
  • Commissaria: Lekha Hileman Waitoller, Museo Guggenheim Bilbao
  • Gli autori inclusi nell’esposizione impiegano materiali e tecniche insolite, sfidando in maniera ludica le convenzioni estetiche come manifestazione di ingegno e umore.
  • Nella sua iconica serie La signora Lenin e l’usignolo (Mrs. Lenin and the Nightingale), 2008, Baselitz presenta le figure umane al contrario su grandi ed espressive tele, ottenendo il distanziamento dello spettatore e una certa astrazione formale, senza perdere la componente figurativa.
  • Hichiko Happo (2014) di Yoko Ono è un dipinto gestuale creato durante una commovente performance pubblica dell’artista in occasione della sua esposizione presso il Museo nel 2014, e incarna le pratiche performative e plastiche della Ono.

Il Museo Guggenheim Bilbao presenta La linea dell’ingegno, una selezione di opere della Collezione del Museo, insieme ad altre in prestito a lungo termine, che possono essere qualificate come ingegnose e sperimentali. La mostra riunisce artisti di distinte generazioni che lavorano con differenti mezzi e comprende alcune opere significative della Collezione poche volte esposte insieme ad altre più conosciute dal pubblico. Gli autori inclusi nell’esposizione, di natura inquisitoria, impiegano materiali e tecniche insolite, sfidando in maniera ludica le convenzioni estetiche come manifestazione di ingegno e umore.

La linea dell’ingegno è la prima esposizione organizzata dalla curatrice Lekha Hileman Waitoller, inclusa nel Museo Guggenheim Bilbao a ottobre 2019 proveniente dall’Art Institute of Chicago.

Tour virtuale completo della mostra 20 min

Video immagini delle gallerie 5 min