MENO TASSE e JOB TALENT PER RILANCIARE IL LAVORO: CONFARTIGIANATO AL TAVOLO CON IL COMUNE DI FABRIANO

Comitato Territoriale con il Sindaco Santarelli. Tiberi: Tari ok, ma preoccupa il caso

Elica;

Agevolazioni sulla tassazione locale al centro della discussione del Comitato territoriale di Confartigianato
Fabriano, alla presenza del sindaco Gabriele Santarelli, in cui sono state illustrate le attività effettuate
dall’Associazione per supportare le nostre micro e piccole imprese, evidenziando alle istituzioni i possibili
provvedimenti da prevedere per fornire un sostegno concreto. Il Presidente di Confartigianato Imprese
Ancona – Pesaro e Urbino, Graziano Sabbatini ha ribadito durante l’incontro “la necessità di misure
eccezionali di sostegno per le imprese, dato il momento straordinario di crisi economica che stiamo
vivendo, perché continuano a essere in forte sofferenza”.

“Dobbiamo evidenziare il fatto che finora la mancanza di contributi adeguati ha pesato su tantissime
attività”, ha aggiunto il Segretario Marco Pierpaoli, “è necessario intervenire, come abbiamo chiesto più
volte, per ricreare condizioni favorevoli al fare impresa in Italia, attraverso misure fondamentali come la
riduzione totale della tassazione e lo snellimento della burocrazia, vera e propria piaga per le attività
produttive. Solo così si potrà salvaguardare l’economia del territorio”.

Uno dei risultati più importanti ottenuti da Confartigianato grazie a diversi incontri avuti con
l’Amministrazione comunale – ha spiegato Sandro Tiberi, Presidente Confartigianato Fabriano – è stato
lo sconto sulla Tari tra il 20% e il 60%, oltre all’impegno su contributi alle aziende per 1 milione di euro. E’
necessario continuare ad agire in tal senso, riducendo il peso delle imposte che gravano sulle imprese,
ormai stremate da un anno di chiusure e limitazioni delle attività”.
Poi il tema del sostegno all’occupazione locale con l’opportunità offerta da Job Talent, “un progetto
lanciato da Confartigianato lo scorso autunno con l’obiettivo di supportare le aziende nella ricerca di
occupazione dei profili professionali richiesti”, ha spiegato Federico Castagna, responsabile territoriale
Confartigianato. “Il Comune è stato invitato a sottoscrivere l’accordo per il servizio anche per aiutare un
territorio come quello di Fabriano, martoriato dalla crisi economica e da vicende come quella di Elica Spa
che stanno mettendo ancora una volta a dura prova lavoratori e aziende dell’indotto”.

Per l’area vasta del fabrianese, importante anche la possibilità per le imprese di accedere a bandi a fondo
perduto, come quello regionale dedicato all’Area di crisi Merloni, illustrato nel dettaglio dai referenti
Confartigianato. Come sottolineato da Tiberi, “qualsiasi azione messa in campo per sostenere le nuove
attività del territorio è positiva, ma ci auguriamo che si pensi sempre a sostegni adeguati anche per le
imprese già esistenti, che hanno fatto sacrifici importanti in questo anno e mezzo di pandemia, pagando un
prezzo altissimo”.