Il commento di coach Massimiliano Ortenzi dopo l’eliminazione

La guida grottese ha analizzato il match che ha sancito l’esclusione dai playoff a vantaggio di
Brugherio.
Serviva la gara perfetta per rimettere il confronto sui binari giusti ma purtroppo al Paolo Sesto di
Brugherio si è vista ancora una volta una Videx poco lucida che nei momenti chiave della gara ha
mancato di concretizzare le occasioni necessarie a strappare il risultato.
Dall’altro lato del campo si è vista la solita Brugherio. Una squadra compatta e quadrata, che fin
dalle prime battute ha impresso ritmo alla gara con un servizio ficcante, buona fase muro ed una
difesa efficace, riuscendo a far male anche grazie al fondamentale apporto di Gozzo e Teja.
Rispettivamente 19 e 17 punti per i due laterali di coach Durand che hanno saputo incidere al pari
del sempre presente Breuning (di nuovo top scorer con 21 segnature).
Nulla da eccepire sulla prestazione dei lombardi. Resta però il rimpianto per aver mancato, con
palla in mano, di concretizzare le svariate opportunità presentatesi nell’arco del match: “Abbiamo
approcciato alla gara in maniera troppo contratta. Nel primo set non siamo mai riusciti ad entrare
veramente in partita e Brugherio ha avuto di fatto vita facile – ha commentato coach Ortenzi a
margine della sfida – A partire dal secondo parziale invece abbiamo finalmente provato a fare la
nostra partita con tutti i pregi e difetti dell’ultimo periodo. Da un lato siamo riusciti a fare punti
con delle fiammate al servizio che ci hanno fruttato dei buoni break mentre dall’altro abbiamo
sprecato veramente tante occasioni e commesso troppe ingenuità. E’ chiaro che in un quarto di
finale, contro una squadra come Brugherio, certe leggerezze si pagano a caro prezzo.”
Poco da rimproverare dal punto di vista dell’atteggiamento. Resta però la sensazione di aver chiuso
la stagione senza aver fatto tutto ciò che era nelle proprie corde: “Fino alla fine i ragazzi non si
sono arresi e non hanno mai mollato – ha aggiunto il coach grottese – Purtroppo a certi livelli se si
vuol raggiungere risultati straordinari non ci si può permettere di sciupare così tanto. La squadra
ha fatto un percorso importante durante l’anno e sotto diversi aspetti ha compiuto dei passi in
avanti rispetto a inizio stagione. Tuttavia c’è davvero grande rammarico perché credo che
avessimo tutte le carte in regola per arrivare alla semifinale.”