SUMMIT CONFARTIGIANATO TRASPORTI SU “INVESTIMENTI, CREDITO, PROGETTO GUIDIAMO SICURO, VIABILITA’ PORTUALE E CLASS ACTION EUROPEA”

Confartigianato Trasporti An-Pu ha tenuto un importante incontro on line per illustrare i principali
provvedimenti agevolativi per l’autotrasporto e per esaminare le iniziative sindacali in corso per il
settore. I lavori, aperti dal Presidente Angelo Pisa (parlando delle attività svolte e della tenuta
dell’autotrasporto nel 2020, pur registrando la perdita di alcune decine di imprese nelle province di
Ancona e Pesaro e Urbino) hanno visto l’intervento di Luca Bocchino, responsabile sindacale di
Confartigianato An-Pu (sul ruolo dell’autotrasporto anche in tempi di pandemia, sull’impegno di
Confartigianato per un efficace piano di vaccinazione degli imprenditori e dei loro collaboratori sulle
revisioni autoveicoli), del Segretario nazionale di Confartigianato Trasporti, Sergio Lo
Monte, dell’Assessore al Porto di Ancona Ida Simonella, e sono stati moderati dal segretario di
Confartigianato Trasporti An-Pu Gilberto Gasparoni.
L’intervento di Lo Monte ha affrontato le principali problematiche in discussione con il nuovo Governo
in particolare con il Ministro Giovannini, dalle nuove strategie green per una mobilità sostenibile, che
dovrà mantenere il rimborso delle accise e sostenere gli investimenti per il rinnovo del parco veicoli
oggi obsoleto, fino alle politiche inerenti le infrastrutture, che al momento non tengono nella dovuta
considerazione l’autotrasporto di merci. Nel PNRR, infatti, non ci sono particolari attenzioni al
mantenimento degli stanziamenti per il settore e per il trasporto made in Italy, con un maggior
controllo sui vettori provenienti dai paesi dell’est.
Particolare attenzione è stata riservata anche alle trattative per il rinnovo del CCNL per i dipendenti del
comparto per il quale si chiede un giusto equilibrio tra aumenti del costo del lavoro ed efficienza del
settore; un problema molto attenzionato da Confartigianato dato che le imprese sono alla continua
ricerca di lavoratori qualificati e per questo si punta anche alla formazione sia per la sicurezza stradale
che tecnologica.
L’Assessore Simonella ha fatto il punto sulla viabilità di collegamento a nord tra porto di Ancona e
l’A14; in questo contesto sono stati presentati lo stato della progettazione della riprofilatura della costa
a Nord del Porto (si è in attesa del VIA definitivo), la progettazione dell’uscita a nord (il 21 marzo è
iniziata la progettazione definitiva) che si collegherà con la nuova SS16, la cosiddetta variante nel
tratto Falconara – Torrette il cui appalto è in corso, mentre per il sovrappasso di Torrette entro l’anno
inizieranno i lavori.
Sono intervenuti inoltre Laura Scortichini (sulle agevolazioni del confidi Unico e misure regionali a
supporto) Federico Abbondanzieri, (su bandi e Agevolazioni, contributi a fondo perduto per
investimenti nell’autotrasporto e sui servizi finanziari erogati da Confartigianato), e Moreno Vici
contitolare delle Autoscuole Corinaldesi (sul Pacchetto Europeo: deroghe ai tempi di guida e di
riposo). Gilberto Gasparoni, in conclusione, ha illustrato il Progetto di formazione gratuita “GuidiAmo
Sicuro” con sconti sui premi INAIL, la Class Action Europea, per recuperare i sovrapprezzi del cartello
dei costruttori di TIR, il mantenimento delle accise, stanziamenti per il settore, e l’esigenza di dedicare
particolare attenzione allo sviluppo del Porto di Ancona, infrastruttura strategica a servizio dell’Italia
centrale. Confartigianato ha infine sottolineato l’importanza delle risorse dedicate agli investimenti
(ben 61ml€) per il rinnovo dei TIR, le cui domande andranno presentate dal prossimo 14 maggio per
gli investimenti fatti dal 27 luglio e programmati dalle imprese dell’autotrasporto in c/t. per il 2021;
contributi previsti fino a 20.000€ a veicolo, e 5.000€ per rimorchi e semirimorchi.