Dissesto idrogeologico, per San Lorenzo 900mila euro. Salgono a 7milioni i finanziamenti ottenuti dalla Giunta Dellonti

Ben 900mila euro per la sistemazione di annose criticità. Ha ottenuto l’ennesimo importante finanziamento la giunta Dellonti. Dopo quelli per le scuole, palestra e numerosi interventi di riqualificazione e per lo sviluppo del territorio, sono arrivate rilevanti risorse per risolvere due importanti problematiche, nello specifico le frane di Miralbello e San Vito sul Cesano. «Ancora una ottima notizia per il nostro territorio, con la comunicazione dell’ennesimo bando vinto dalla nostra amministrazione – spiega il sindaco Davide Dellonti – che ci ha permesso in questi 6 anni di ottenere finanziamenti per quasi 7milioni di euro. Il ministero degli Interni, dipartimento per gli affari interni e territoriali, ha assegnato ai Comuni 1,85 miliardi di euro, di cui 900mila euro a San Lorenzo, per lavori relativi ad interventi di messa in sicurezza del territorio a rischio idrogeologico». Dellonti entra nel dettaglio: «In questo bando abbiamo segnalato la necessità di intervento in alcuni punti specifici del territorio, in particolare dove vi sono le criticità maggiori dal punto di vista del dissesto idrogeologico e di messa in sicurezza viaria, rappresentate dalla strada comunale 3 ‘di San Cristoforo’, in corrispondenza dell’abitazione ‘Banci’, a circa 200 metri oltre il cimitero di San Vito sul Cesano, e la strada vicinale 43 ‘del Colombaio’, in zona Miralbello. Abbiamo specificatamente richiesto i fondi per questi lavori, in quanto a settembre 2020 ci sono state finanziate, sempre dal ministero degli Interni, le progettazioni esecutive ed indagini geologiche e geotecniche di queste opere con la somma a fondo perduto di 51mila euro, seguendo così un preciso e strutturato percorso logico di intervento. Per questi due interventi, ci sono stati assegnati in 900mila euro, interamente a fondo perduto». Per la frana di San Vito, il Comune aveva già ricevuto risorse dalla Regione Marche, per 50mila euro. «Con questo importantissimo finanziamento, risolveremo definitivamente le due problematiche, che presentano movimenti franosi ed erosioni fluviali che stanno creando disagi e danni ai residenti ed a tutti gli utenti delle due strade, da ormai diverso tempo. Con la perseveranza e cogliendo sempre ogni occasione e bando, siamo riusciti a dare risposta anche a queste due criticità, per le quali altri Enti sovracomunali purtroppo non erano stati in grado di fornire supporto adeguato. Anche in questa occasione, fondamentale è stata la capacità dell’amministrazione, dell’ufficio tecnico e della ragioneria, di predisporre le documentazioni nei tempi prescritti dal bando e dall’avviso pubblico».