L’Ancona interrompe la sua bella corsa

004anconacPONTEDERA Batosta tremenda per l’Ancona che si ferma dopo il filotto da dieci punti in quattro partite. Il Pontedera ne fa quattro e aggancia i dorici in classifica a quota 32. Serata nata male e finita peggio, con l’Ancona che deve rimettere nel cassetto le suggestioni playoff cullate nelle ultime settimane.

L’Ancona in avvio soffre come non le capitava da tempo. Al 10’ il Pontedera è già avanti: diagonale mancino di Cesaretti, 1-0. Lo stesso Cesaretti sfiora il bis. Poi è Tavares, con la schiena, sulla botta di Bartolomei, a salvare l’Ancona. Che pareggia proprio col portoghese, dal dischetto, per un contatto tra Tulli e Redolfi (35’). Il Pontedera con Bartolomei coglie la traversa al 41’, l’Ancona replica al 6’ della ripresa con l’incrocio di Tulli.

Ma lì il Pontedera riparte. Di nuovo Cesaretti, con la botta dal limite (l’Ancona reclama un fuorigioco) per il 2-1, al 18’ st. Poi, in 60 secondi, il definitivo tracollo biancorosso: l’autogol di Dierna e la tripletta di Cesaretti con la stoccata sotto l’incrocio. L’Ancona è al tappeto e rischia di prendere anche il quinto.
A metà ripresa espulso Cornacchini per proteste.