San Benedetto contro lo stoccaggio del gas

01gasUna ”grande fiaccolata” l’11 gennaio a San Benedetto del Tronto, per dire no al progetto dell’impianto di stoccaggio di gas nel sottosuolo della cittadina, che sarebbe ”nocivo per la salute e la sicurezza dei cittadini e per le attività turistiche nella zona”. L’iniziativa è promossa dal Comitato Ambiente e Salute del Piceno, per ottenere la revisione della Via da parte della Regione Marche, e far venire meno i presupposti per l’Aia, il provvedimento nazionale che autorizza l’esercizio dell’impianto.

Secondo il Comitato, il vice presidente della Regione Antonio Canzian e l’assessore Maura Malaspina si sono impegnati ”ad avviare il processo di revisione della Via in base a nuovi elementi emersi su gravissime criticità per la sicurezza dei cittadini”, già segnalati alla magistratura. La richiesta di revisione deve essere formulata dal Comune di San Benedetto del Tronto, che, sostiene il Comitato, sarebbe in procinto di presentare la domanda. Alla fiaccolata hanno dato la loro adesione i sindaci di San Benedetto, Grottammare e Colonnella. Sono invitati anche associazioni e comitati locali e regionali, e tutti i sindaci della provincia di Ascoli Piceno.