Parrucchiere fermano guida in stato di ebbrezza

guidaVentidue giorni di carcere per guida in stato di ebbrezza. E’ la storia incredibile di un parrucchiere fermano, la cui odissea giudiziaria non si è ancora conclusa, perché uscito di cella ora si trova agli arresti domiciliari.
Il giudice, tra l’altro, gli ha negato di poter trascorrere il Natale a casa di alcuni amici. E tutto, per S. F., 40 anni, nasce dal ritiro della patente nel 2010 per guida in stato di ebbrezza. L’uomo, dopo essere stato fermato con un tasso alcolico tra lo 0,8 e l’1,5, ha affrontato un processo, che si è celebrato al tribunale di Civitanova e che si è concluso il 18 gennaio scorso con la condanna a sei mesi senza la sospensione della pena.