Prossima pubblicazione della relazione annuale della Corte dei conti europea

By on September 21, 2017

cortecontiAlle ore 9:00 di giovedì 28 settembre 2017, la Corte dei conti europea pubblicherà la relazione annuale sul bilancio dell’Unione europea per il 2016.

Sul sito Internet della Corte (eca.europa.eu) sarà disponibile, in 23 lingue ufficiali dell’UE, una CARTELLA STAMPA costituita da:

  • un comunicato stampa,
  • le relazioni annuali sul bilancio dell’UE e sui Fondi europei di sviluppo,
  • un documento di sintesi intitolato “2016 – Sintesi dell’audit dell’UE”,
  • un elenco delle domande più frequenti con le relative risposte,
  • il discorso pronunciato dal Presidente dinanzi alla commissione per il controllo dei bilanci del Parlamento europeo (CONT),
  • foto ad alta risoluzione e altro materiale audiovisivo,
  • le presentazioni tenute dai Membri della Corte negli Stati membri (date e paesi),
  • un glossario.

Nel giorno della pubblicazione

Alle ore 9:00, il Presidente della Corte dei conti europea Klaus-Heiner Lehne e il Membro della Corte responsabile della relazione annuale, Lazaros S. Lazarou, presenteranno la relazione alla CONT: l’evento sarà trasmesso IN DIRETTA su EPTV e su Europe By Satellite.

Alle ore 11:00, il Presidente Lehne presenterà la relazione agli organi di informazione in una conferenza stampa presso il Parlamento europeo (cliccare qui per maggiori dettegli).

Dopo la pubblicazione

Nel giorno stesso della pubblicazione e successivamente, i Membri della Corte dei conti europea illustreranno la relazione e le relative conclusioni e raccomandazioni alle autorità incaricate della sorveglianza e ai media di vari Stati membri (sul sito Internet della Corte saranno disponibili maggiori informazioni).

INFORMAZIONI ESPLICATIVE

La Corte dei conti europea è l’istituzione di controllo indipendente dell’UE. Le relazioni e i giudizi di audit della Corte costituiscono un elemento essenziale della procedura con cui l’UE assolve all’obbligo di rendere conto del proprio operato e vengono di fatto utilizzati per chiamare i responsabili della gestione del bilancio dell’UE a rispondere dell’utilizzo di tali risorse. La responsabilità di detta gestione incombe in primo luogo alla Commissione europea, assieme alle altre istituzioni e organismi dell’UE. Essa è però condivisa con gli Stati membri per circa due terzi della spesa, principalmente nei settori delle risorse naturali e della coesione.

Ogni anno, la Corte verifica i conti dell’UE e formula un giudizio su due aspetti: valuta cioè se i conti siano esatti e affidabili e in quali misura vi siano elementi che comprovano errori nella riscossione o erogazione di fondi (la cosiddetta regolarità e legittimità). Gli auditor della Corte sottopongono a verifica campioni di operazioni per stimare, su base statistica, i livelli di errore nelle entrate dell’UE e nei differenti settori di spesa.

Nel 2016 la spesa dell’UE è ammontata in totale a 136,4 miliardi di euro, ovvero a circa 267 euro per ogni cittadino. Tale importo corrisponde a circa l’1 % del reddito nazionale lordo dell’UE e rappresenta approssimativamente il 2 % della spesa pubblica complessiva degli Stati membri dell’UE. Nel 2016, la maggior parte dei fondi è stata destinata alle risorse naturali (57,9 miliardi di euro), alla coesione (35,7 miliardi di euro) e alla crescita e occupazione (15,2 miliardi di euro).

__________________________________________________
ECA Press
Mark Rogerson – Spokesperson T: (+352) 4398 47063 M: (+352) 691 55 30 63
Damijan Fišer – Press Officer T: (+352) 4398 45410 M: (+352) 621 55 22 24
12, rue Alcide De Gasperi – L-1615 Luxembourg
E: press@eca.europa.eu @EUauditors eca.europa.eu

You must be logged in to post a comment Login

How To Get Rid Of Stretch Marks
advert