IL VALDICHIENTI CHIAMA E LA CIVITANOVESE RISPONDE: MANITA AL MONTORO

By on dicembre 18, 2017

CIVITANOVA MARCHE – La Civitanovese batte il cinque alla Leonessa Montoro e splende sotto al nubifragio del Polisportivo. Grandissima prova di carattere degli uomini di Francesco Nocera, che nonostante l’obbligo di vincere per mantenere la vetta, le tremende condizioni atmosferiche e un campo ai limiti della praticabilità, riescono a strappare alla formazione di Andrea Moschini molto di più dei semplici tre punti in palio. I cinque gol e la vetta riacquisita fanno solo da contorno ad una prestazione superba di tutto il collettivo rossoblu. Segnali positivi per mister Nocera anche dalla panchina, dove ritrova minuti importanti nelle gambe Seydou Bamba, al rientro dall’infortunio, e dove il classe 2000 Matteo Salvati si mette in luce siglando due gol in meno di quindici minuti.

IL TABELLINO

CIVITANOVESE 5 (4-4-2): Taborda; Filippini (36′ st Bamba Saliou), Muraro, Monserrat, Martinez; Panichelli, Venturim (15′ st Morbidoni), Micucci, Silla 28′ st Sonko); Ruibal (31′ st Salvati Matteo), Balde (24′ st Bamba Seydou). A disposizione: Morettini, Doda. All. Francesco Nocera

LEONESSA MONTORO 0 (4-2-3-1): Ortenzi; Jimenez, Rossi, Giuliani, Giacchè (17′ st Garbuglia); Paesani (1′ st Costarelli), Staffolani; Leonardi, Torelli (22′ st Strappato), Giuliodori (1′ st Binci); Gigli (15′ st Rebichini). A disposizione: Pizzichini. All. Andrea Moschini

RETI: 14′ pt Ruibal, 18′ pt Filippini (R), 22′ st Martinez, 33′ st Salvati Matteo, 45′ st Salvati Matteo

ARBITRO: Mattia Biagini di Pesaro

NOTE: Ammoniti Giuliani, Giacchè, Salvati; corner 8 – 2; recupero +1′ +4′

LA CRONACA

La Civitanovese non sbaglia più, addomestica la Leonessa e si riporta in vetta alla classifica. La tredicesima gara d’andata  del girone C di Prima Categoria, andata di scena su un terreno ai limiti della praticabilità per via della pioggia battente caduta negli ultimi giorni e anche nel corso del primo tempo, vede i padroni di casa schierarsi con l’ormai consueto 4-4-2 con Filippini, Muraro, Monserrat, Martinez in difesa, Venturim e Micucci in cabina di regia con Panichelli e Silla a sfrecciare sulle corsie esterne e davanti il tandem d’attacco Balde – Ruibal. Gli ospiti rispondono con un 4-2-3-1 con il neo acquisto Leopardi, Torelli e Giuliodori ad agire alle spalle di Gigli, unico terminale offensivo.

La pioggia rende irregolare gli sbalzi del pallone, che in alcuni tratti si ferma ed in altri acquista velocità, ma comunque sia, a dispetto delle premesse, la Civitanovese, squadra piuttosto tecnica, non ne risente. Di fatto, partono meglio i rossoblu che macinano metri grazie alle scorribande di Panichelli e alle chiusure preventive di Monserrat. Al 14’ pt Balde lavora di testa due palloni sporchi e serve Silla, il quale dall’out di sinistra premia l’inserimento di Franco Ruibal, che con un potente mancino  infila l’estremo Orazi sul primo palo. Passano appena tre minuti e dall’asse Silla -Ruibal nasce un calcio di rigore per l’atterramento di Giuliani ai danni dell’attaccante argentino. Dagli undici metri Filippini è freddo e spiazza l’estremo del Montoro. Dopo il micidiale uno-due gli uomini di Nocera giocano con il cronometro ed effettuano un piacevole giro palla sino al duplice fischio dell’arbitro Biagini di Pesaro.

La ripresa si apre con un’opportunità per la Leonessa Montoro, ma Binci giunto a tu per tu con Taborda si fa ipnotizzare e spara a salve. I red lions spariscono così dall’incontro e la freschezza dei nuovi ingressi e l’ottima condizione atletica dei locali fanno sì che la Civitanovese possa dilagare. I rivieraschi collezionano diversi tiri dalla bandierina e dal settimo di questi Martinez di testa approfitta dell’uscita errata del portiere Ortenzi. L’ultimo quarto d’ora, invece, è tutto di marca Matteo Salvati. L’attaccante classe 2000 entra e prima (al 33’ st) controlla bene in area, si gira facendo perno sul piede sinistro e con il destro infila Ortenzi a fin di palo, poi (al 45’ st) si fa trovare puntuale all’appuntamento con la doppietta: Sonko sventaglia da destra verso sinistra per Martinez, il quale al volo di tacco cerca al centro dell’area Saliou Bamba, che di testa sfiora soltanto, ma sul secondo palo Salvati insacca.

You must be logged in to post a comment Login

How To Get Rid Of Stretch Marks