Brexit è stato causato da sentimenti: elettori più anziani non hanno colpa

By on October 4, 2017

brexit00Una nuova ricerca presso l’Università di Warwick trova che molte teorie popolari circa Brexit sono sbagliate.   Utilizzando i dati appena pubblicato, i ricercatori mostrano che si trattava di sentimenti delle persone circa le proprie finanze che hanno portato alla Brexit, e che non è stato costretto Brexit sul Regno Unito da parte degli elettori più anziani.

 

Utilizzando le informazioni quotidianamente su 8000 elettori intervistati nel periodo che precede il referendum, i ricercatori hanno trovato:

 

-         C’era poca differenza nelle viste di voto dei 35 anni di età, 55 anni di età e 75 anni di età.   Solo i più giovani sono stati pesantemente rimangono.

-         Il voto Leave non è accaduto a causa di infelicità generalizzata nel paese.

-         Non ci sono state particolarmente grandi differenze di voto tra ‘bianchi britannici e altri cittadini.

-         Lo studio ha trovato alcuna influenza statisticamente significativa da essere disoccupati, essere sposati, avere dei figli, o che vivono in una zona rurale.

 

Il predittore chiave del voto Brexit di qualcuno era loro sentimenti profondi verso il basso sulle proprie finanze – se si sentivano gestiscono comodamente, facendo OK, solo di ottenere, o che ha un po ‘, o estrema, difficoltà.

 

Il professor Andrew Oswald presso l’Università del Centro di Warwick per un vantaggio competitivo nel economica globale (Cage), uno degli autori dello studio, ha detto:  

 

“I sentimenti della gente – di come il proprio portafoglio era stata l’esecuzione – determinato come hanno votato.   Non sono sicuro Brexit fu molto sulla linea di principio.   E ‘stato più un grido di dolore finanziaria “.

 

Dr Eugenio Proto, un altro degli autori, ha aggiunto:

 

“Credo che questi risultati suggeriscono, ancora una volta, come le emozioni –Più di principle– sono attori importanti nella scena politica”

 

I ricercatori hanno anche scoperto che quelli con diplomi universitari tendevano ad essere Remainers forti, il 16 per cento più probabilità di votare per rimanere nella UE. Le donne in genere hanno una preferenza mite per Remain (6 per cento più probabilità), e bianco-britannica una preferenza mite per Leave (anche il 6 per cento).   Punteggi di vita di soddisfazione delle persone hanno avuto relativamente poco potere predittivo.   Come nei sondaggi, al momento, gli autori trovano che alcuni elettori indecisi erano anche vicino al 23 di giugno.

 

La nuova ricerca Warwick aggiunge un piccolo ma crescente letteratura accademica sulle ragioni probabili per Brexit.   Il lavoro precedente ha sottolineato il ruolo delle influenze regionali ed educative, ma non della psicologia dei cittadini o di sentimenti profondi.

 

I dati dello studio provengono dal set di dati dell’indagine Society intesa ufficiale, che le interviste selezionati in modo casuale i cittadini durante le settimane di ogni anno.

 

ENDS

 

 

NOTE PER GLI EDITORI

 

È stato Brexit causato dal infelice e il Vecchio? da Federica Liberini, Andrew Oswald, Eugenio Proto, e Michela Redoano è disponibile sul IZA Bonn, Germania sito qui: http://ftp.iza.org/dp11059.pdf

 

Liberini è a Università ETH di Zurigo.   Gli altri autori sono nel reparto di Economia dell’Università di Warwick, e la gabbia Center (Centro per un vantaggio competitivo nell’economia globale) presso l’Università di Warwick.   L’ordine di paternità è stato deciso in ordine alfabetico.

 

CONTATTI

 

Sheila Kiggins

 

Media Relations manager

 

Università di Warwick

 

(e) s.kiggins@warwick.ac.uk

 

(m) 07876 218166

 

(t) 02476 150 423

You must be logged in to post a comment Login

How To Get Rid Of Stretch Marks
advert