Sempre più stretto il rapporto tra Cavalcata dell'Assunta e scuole fermane

By on aprile 24, 2019

13 classi della scuola dell’infanzia, 35 per la primaria e 6 classi della scuola secondaria di
primo grado: ecco gli attori principali del progetto “Noi, protagonisti della Cavalcata”,
partito all’inizio del 2019, segno di un rapporto sempre più stretto tra la rievocazione storica
fermana e il mondo della scuola.
“Noi, protagonisti della Cavalcata” è un’iniziativa ideata dal Consiglio di Cernita e dall’Ufficio di
Presidenza della Cavalcata, i cui obiettivi sono spiegati dal coordinatore del progetto,
Federico Orsini: “Promuovere lo studio della storia locale, potenziare il senso di identità sociale
dei ragazzi e l’appartenenza ad un territorio, valorizzare i beni culturali locali, contribuire alla
formazione civica dei futuri cittadini sono tra le principali finalità del progetto, che mira
ovviamente a diffondere la conoscenza della nostra rievocazione storica, oltre a promuovere un
approccio diverso e interdisciplinare allo studio della storia. E’ un lavoro che dura da molte
settimane e per il quale ringraziamo i docenti e i priori di contrada che li hanno coinvolti. Il
progetto avrà il suo culmine nell’evento di domenica 5 maggio in piazza del Popolo”.
Il progetto prevede sia incontri in classe in cui regista e priori, con l’ausilio di figuranti in
costume d’epoca, spiegano l’origine della Cavalcata dell’Assunta e la storia della contrada e del
territorio sul quale si estende, sia una parte di laboratori in cui ad essere protagonisti sono
proprio gli studenti: “Le classi della scuola dell’infanzia – spiega Orsini – avranno il compito di
scegliere e disegnare una delle figure presenti nella Tovaglia Policroma del 1917, così da
realizzare una grande riproduzione del soggetto originale. Le classi della primaria
realizzeranno con gli elementi caratteristici della propria contrada le tessere di un gioco dell’oca
con cui giocare in piazza il 5 maggio, mentre quelle della scuola secondaria di primo grado
presenteranno le foto che gli studenti hanno fatto in giro per la città cercando di cogliere scorci
medievali”.
Atto finale del progetto sarà l’evento dei 100 giorni al Palio, in programma per domenica 5
maggio alle 17.30 in piazza del Popolo, occasione in cui saranno esposti tutti i lavori
realizzati.
Nel frattempo, ci sono altri due importanti eventi nell’agenda della Cavalcata dell’Assunta: il
26 aprile, alle 21, nell’oratorio della chiesa di San Domenico, si terrà un incontro sulla
storicità della Cavalcata letta attraverso la pagina miniata del Missale de Firmonibus, grazie
all’intervento del professor Massimo Temperini, mentre domenica 28 aprile la contrada
Torre di Palme organizza il suo “Aperitivo con la storia”, a partire dalle 17.30 al palazzetto
comunale.

You must be logged in to post a comment Login

How To Get Rid Of Stretch Marks