Ecografia al 2020 per una 102enne

By on aprile 19, 2019

Sta suscitando giusto scalpore e clamore la risposta che una nonnina di 102 anni si è sentita dare dal Cup di Fabriano alla richiesta di un’ecografia: prima data utile nel 2020. Un episodio che, arrivando a sfiorare il grottesco, dà il polso di quanto la sanità marchigiana sia lontana dalle esigenze dei cittadini e di quanto il sistema sanitario regionale, finito ancora una volta alla ribalta mediatica nazionale con l’ennesima figuraccia, necessiti di una radicale rivisitazione e ottimizzazione. Un sistema che ragiona per priorità e automatismi, e che risponde ai cittadini, in questo caso addirittura bisognosi di assistenza medica, con rinvii che restano indiscutibilmente biblici. Dove sarebbero i risultati ottenuti dall’Amministrazione regionale sulla riduzione dei tempi di attesa? Davanti al clamore mediatico, la Regione prova a correre ai ripari trovando una data utile, a fine settembre, che sa tanto di ammissione di colpa, e tentando di edulcorare un evidente disservizio con l’aggravante dell’ambito sanitario che si ripercuote su una categoria ‘fragile’ come quella degli anziani. Ennesimo esempio di carenza sanitaria che spinge l’utenza verso la sanità privata, spesso fuori regione e, oltretutto, a a caro costo per i cittadini.

You must be logged in to post a comment Login

How To Get Rid Of Stretch Marks