CIVITANOVESE – PALMENSE

By on marzo 17, 2019

CIVITANOVESE 3(4-2-3-1): Lorenzetti; Armellini, Martins, Carafa, Milanesi; Escobar (1’ st Ferrari), Veccia; Galdenzi (22’ st Falkenstein), Rodriguez (42’ st Mattia Emiliozzi), Miramontes; Ribichini (32’ st Garcia). A disposizione: Testa, Doda, Dutto, Marco Emiliozzi, Severini. All. Matteo Dari (Davide De Filippis squalificato)

PALMENSE 2(4-1-4-1): Osso; Giugliano (17’ st Iuvalè), Cocciaretto, Gentile, Gregonelli (30’ st Pagliarini); Croceri; Cameli, Marsili (41’ st Turhani), Fagiani (21’ st Frascerra), Mauro (11’ st Pelliccetti); Rapagnani. A disposizione: Ciarrocchi, Mattioli. All. Stefano Cipolletta

RETI:25’ pt Croceri, 40’ pt Ribichini, 45’ pt Galdenzi, 16’ st Rodriguez, 47’ st Pelliccetti

ARBITRO:Diego Castelli di Ascoli Piceno, assistenti Cristian Cantalamessa di San Benedetto del Tronto, Riccardo Forconi di Ancona

NOTE:Ammoniti Carafa, Ferrari, Ribichini. Corner 7 – 3. Recupero +1’ +4’

LA CRONACA

La Civitanovese per alimentare le speranze di un piazzamento nei playoff, la Palmense per uscire dalla zona calda dei playout. Al Polisportivo di Civitanova Marche va in scena una sfida dagli importanti risvolti di classifica.

I rossoblù ridimensionati dalle squalifiche (out Marino, Smerilli, Vechiarello, Salvati ed il tecnico De Filippis) scendono in campo con un 4-2-3-1che vede Escobar e Veccia nella cerniera di centrocampo ed il tridente Galdenzi, Rodriguez, Miramontes alle spalle del terminale offensivo Ribichini. Gli arancioverdi di mister Cipolletta rispondono con gli stessi 9/undicesimi della sfida di mercoledì contro l’Azzurra Colli (recupero della 22esima giornata, rinviata lo scorso 23 febbraio a causa del forte vento) e schierano un 4-1-4-1con Croceri frangiflutti davanti alla linea difensiva ed il solo ex Rapagnani in attacco.

Nelle prime battute di gara le due squadre preferiscono studiarsi senza sbilanciarsi più di tanto: gli ospiti lasciano il pallino del gioco agli avversari e aspettano al varco in attesa di colpire in contropiede, mentre i padroni di casa usufruiscono perlopiù di diverse palle inattive ma rimangono sterili negli ultimi sedici metri. Al 19′ sugli sviluppi di un calcio di punizione battuto da Rodriguez all’altezza della bandierina del corner, Martins svetta più un alto di tutti ma inzucca alto. Quattro minuti più tardi la Civitanovese ci riprova con uno schema da angolo: Rodriguez scambia corto con Ribichini e poi effettua un traversone sul secondo palo, dove Galdenzi colpisce debolmente di testa.

Come detto, la Palmense fa scoprire la Civitanovese e alla prima opportunità per ferire non si lascia pregare: al 25′ Croceri trasforma un bellissimo calcio di punizione scavalcando la barriera e beffando l’incolpevole Lorenzetti. 

Così, come successo in tutte e tre le gare fin qui disputate del “De Filippis bis” la Civitanovese si ritrova nella situazione di dover rimontare gli avversari. La reazione dei locali passa perlopiù per la bandierina dell’angolo: al 27′ Rodriguez trova ancora Martins ma questa volta è Osso a salvare il risultato sul suo colpo di testa. Sul corner che ne consegue, Carafa prolunga la traiettoria di Rodriguez sul secondo palo, dove Galdenzi calcia a botta sicura ma trova nuovamente la risposta di Osso. Al 35′ Milanesi sfonda sull’out di sinistra, arriva sul fondo e con un cross ad affetto colpisce la traversa, tuttavia per l’arbitro la palla è uscita dal campo durante il tragitto. Due minuti più tardi la gara si accende e da qui sino al duplice fischio subisce un’impennata di emozioni, andando sempre in crescendo: Miramontes porta a spasso la difesa arancioverde e dal limite dell’area serve con uno splendido “no look” di destro Galdenzi, il quale salta Cocciaretto con un sombrero ma al momento di calciare viene ostacolato da Ribichini che va anch’esso sulla sfera. Al 38′ uno scatenato Miramontes banchetta nuovamente al limite dell’area ospite e con un lob soffice va a premiare l’inserimento di Ribichini, il quale di testa trova dapprima i guantoni di Osso e subito dopo la traversa.

Tuttavia il pareggio è maturo e due giri di lancette più tardi Miramontes innesca Milanesi sulla sinistra, questo serve Ribichini che al centro dell’area non deve far altro che spingere il pallone in rete di testa. La Civitanovese si galvanizza e prova a ribaltare la gara già prima dell’intervallo: di fatto, sugli sviluppi del sesto corner a favore, Rodriguez trova ancora Martins, il quale spezza di testa sul secondo palo dove c’è il solito Galdenzi che trafigge Osso. 

La ripresa si apre come si è chiusa la prima frazione: la Civitanovese resta quotata all’attacco, mentre la Palmense appare ancora frastornata. Al 47′ Ribichini viene lanciato in profondità ma giunto davanti ad Osso in uscita colpisce il palo esterno. I rossoblù non demordono e provano a chiudere definitivamente i conti: al 49′ Rodriguez va di potenza ma manca di precisione.

Tuttavia, pochi istanti più tardi il fantasista spagnolo si riscatta e sigla il tris della Civitanovese: Armellini effettua un traversone dalla destra, Gentile nel tentativo di spazzare svirgola e lascia la sfera sulla disponibilità di Veccia che tenta il destro dalla distanza, Cocciaretto intercetta ma involontariamente serve proprio Rodriguez che con un colpo da biliardo infila Osso sul palo più lontano.

La Civitanovese ogni volta che attacca dà l’impressione di poter far male agli uomini di Cipolletta. Al 72′ Miramontes e Rodriguez duettano e serve un provvidenziale intervento di Osso per evitare il poker rossoblù. Nel finale i rivieraschi padroni di casa vanno ancora una volta vicini alla quarta rete: corner di Miramontes con Carafa che in spaccata trova prima l’intervento di Osso e successivamente il legno della traversaNell’extra-time una disattenzione della retroguardia locale porta al gol di Pelliccetti, ma un minuto più tardi il direttore di gara sancisce la fine dell’incontro con il triplice fischio.

You must be logged in to post a comment Login

How To Get Rid Of Stretch Marks