Nanà torna a segnare, Falconara torna alla vittoria: Napoli battuto nel match stregato del PalaBadiali

By on gennaio 14, 2019

Si torna alla vittoria dalle parti di Falconara ma che fatica, ieri al PalaBadiali, contro il Napoli. Non tanto per la pericolosità dell’avversario, fanalino di coda del campionato a un punto, quanto per un match che sembra stregato. Un numero impressionante di azioni da gol ma tra errori sotto porta, un fortino difensivo partenopeo che regge e le parate di una monumentale Silvana Macchia, si va negli spogliatoi solo sull’1-0 per le Citizens. Autrice del gol, proprio in apertura di gara, neanche a dirlo, capitan Luciani con un perfetto diagonale sull’assist delizioso di Ferrara. Falconara potrebbe raddoppiare in più di un’occasione. Le più clamorose arrivano dai piedi di Nanà, Ferrara di testa e De Angelis che non trova la porta dopo aver dribblato il portiere. Si va a riposo masticando amaro per un risultato che poteva essere ben più rotondo. Nella ripresa la gara non cambia. Dalla Villa prima impegna di testa Macchia e poi è sfortunata, al 5′, nella conclusione respinta dal palo e salvata sulla linea da Pugliese. Un minuto dopo proteste Citizens per Dalla Villa stesa in area: gli arbitri non vedono e fanno proseguire. Come non vedono la tirata di maglia che consente a Pugliese di arrivare a tu per tu con Nagy e, vincendo un contrasto, di siglare la rete dell’incredibile 1-1. Gol che fa sbandare le marchigiane che però riescono a riportarsi avanti con Nanà che indovina l’angolino basso dove Macchia non può arrivare. Servirebbe un altro gol per stare tranquille. E invece no, occorre soffrire fino all’ultimo. Quando al 13′ Nanà cade in area invocando il rigore e rimediando il cartellino giallo per simulazione, il popolo del PalaBadiali non è tenero nei confronti di un arbitraggio ritenuto davvero mediocre. Al 17′ Luciani colpisce l’ennesimo palo. Il mister delle napoletane Battistone prova a pareggiare la partita e inserisce il portiere di movimento. Luciani recupera per un paio di volte dalla sua difesa, ne approfitta Dalla Villa che sigla la doppietta che manda tutti negli spogliatoi. “Sembrava una partita stregata – spiega Jessica Ciferni – c’è stato un momento del secondo tempo in cui abbiamo rischiato ma abbiamo continuato a pressare e attaccare finché non siamo passate. Sappiamo che ogni partita è una battaglia di affrontare”. Felice Nanà per il ritorno al gol dopo l’infortunio. “Quando ho visto la palla entrare ho sentito una felicità immensa – racconta la brasiliana – La squadra mi ha aiutato tanto. Sto tornando: adesso gioco senza sentire dolore e così posso aiutare di più le mie compagne”. Non c’è tempo di festeggiare. Domenica prossima, sempre al PalaBadiali, arriva il Real Grisignano per la prima gara del girone di ritorno.


TABELLINO

Città di Falconara 4
Woman Napoli 1

Città di Falconara: Nagy, Ciferni, Luciani, Ferrara, Dalla Villa; Nanà, Sevilla, De Angelis, Verzulli, Bernotti, Antonaci. All. Neri.

Woman Napoli: Macchia, De Oliveira, Giannoccoli, Ciccarelli, Pugliese; Ribeirete, Cipolletta, Romano, Sommese. Battistone.

Reti: 2’40” p.t. Luciani (F); 6’50” s.t. Pugliese (N), 11′ Nanà (F), 17’40” e 18′ Dalla Villa (F).

Note: ammonite Nanà (F), Sommese (N), Ribeirete (N).

Arbitri: Gerardi (Pescara) e Rutolo (Chieti). Crono: Ricci (San Benedetto del Tronto).  

You must be logged in to post a comment Login

How To Get Rid Of Stretch Marks