UBI BANCA PRESENTA AL PERGOLESI DI JESI IL VOLUME SULLA PROPRIA COLLEZIONE D’ARTE : PIU’ DI 6MILA OPERE TRA IL XIV E IL XXI SECOLO

By on novembre 27, 2018

Jesi, 27 novembre 2018 – Una collezione di seimila opere d’arte, dal Trecento ai giorni d’oggi, di proprietà di UBI Banca, condensata in un solo libro. Appuntamento giovedì 29 novembre, al foyer del teatro Pergolesi di Jesi, ore 17, per la presentazione del volume “La collezione d’arte di UBI Banca: primi appunti sul nuovo assetto”. A presentare la pubblicazione, in collaborazione con la Fondazione Pergolesi Spontini, saranno Antonella Crippa, responsabile del patrimonio artistico di UBI Banca, Roberto Gabrielli, dal prossimo 1 dicembre responsabile della Macro Area Territoriale Marche e Abruzzo di UBI Banca e Lucia Chiatti, amministratore delegato della Fondazione Pergolesi Spontini.

La pubblicazione del libro rientra tra le iniziative messe in campo dalla Banca per promuovere la fruibilità e la conoscenza del proprio patrimonio artistico, che ad oggi conta più di 6mila opere realizzate tra il XIV e il XXI secolo e provenienti dalle raccolte degli istituti incorporati nel Gruppo nel corso degli anni.

Tra le opere più rilevanti della collezione UBI Banca presenti in centro Italia, la scultura realizzata da Eliseo Mattiacci dal titolo Geografia astrale, allestita nel centro direzionale di Jesi Fontedamo, e il grande dipinto La figlia di Iorio (al tramonto), realizzato da Francesco Paolo Michetti alla fine dell’Ottocento, conservato nella sede di Chieti.

Faceva parte della collezione proveniente dalla Banca Popolare di Ancona anche la Madonna orante di Giovanni Battista Salvi, detto il Sassoferrato, dipinto donato alla Pinacoteca civica di Jesi nel 2005 ed ora a Palazzo Pianetti.

Il libro, ideato da Antonella Crippa, curatrice responsabile della collezione, è disponibile anche in formato e-book https://arte.ubibanca.com/ubiarte_raccolta/index.aspx?page=article&id=48 in edizione italiana e in inglese.

La collezione di UBI Banca comprende affreschi trecenteschi e quattrocenteschi e sculture di alta epoca, dipinti del Rinascimento bresciano e bergamasco (Moretto, Savoldo, Romanino, Previtali), del Seicento e del Settecento lombardo, romano e napoletano (Legnanino, Vanvitelli, Caracciolo, Preti, Solimena, Giordano), oltre a carte e tele delle diverse scuole e movimenti dell’Ottocento (Inganni, Fattori, Lega). La sezione più cospicua della collezione comprende opere del XX-XXI secolo che documentano l’evoluzione dell’arte italiana e internazionale, da Umberto Boccioni a Alighiero Boetti, da Anish Kapoor a Yan Pei Ming, da Rudolf Stingel a Wolfgang Tillmans e Olafur Eliasson. Fanno inoltre parte del patrimonio artistico della Banca gli edifici dove le raccolte hanno sede (realizzati tra gli altri da Giuseppe Piermarini, Marcello Piacentini, Gio Ponti, Luigi Caccia Dominioni e Vittorio Gregotti), i loro apparati decorativi e gli archivi storici, tra cui l’Archivio

storico del Monte di Pietà di Milano, l’archivio storico della Banca Popolare di Bergamo e di Banca Etruria.

 

Per ulteriori informazioni:

Pietro Balducci

0731 647 246 – 331 5786 088

pietro.balducci@ubibanca.it

 

You must be logged in to post a comment Login

How To Get Rid Of Stretch Marks