Tutte le 41 agenzie dell’UE tranne una godono di buona salute, afferma la Corte dei conti europea

By on ottobre 9, 2018

La Corte dei conti europea ha certificato i conti sul 2017 delle 41 agenzie dell’Unione europea ed espresso giudizi di audit positivi sulle entrate che ne stanno alla base. Anche per quanto riguarda i pagamenti sottostanti ha espresso un giudizio positivo per tutte le agenzie, tranne nel singolo caso dell’Ufficio europeo di sostegno per l’asilo, per il quale è stata individuata una serie di problematiche. Le agenzie dell’UE svolgono specifici compiti tecnici, scientifici o gestionali che aiutano le istituzioni dell’UE a elaborare e attuare le politiche.

Le agenzie dell’UE sono distribuite in tutta Europa e contano circa 10 000 effettivi. Il bilancio complessivo 2017 di tutte le agenzie, escluso il Comitato di risoluzione unico (SRB), è ammontato a 3,5 miliardi di euro, un importo equivalente a circa il 2,7 % del bilancio generale dell’UE. Il bilancio dell’SRB, finanziato tramite i contributi degli enti creditizi, è stato pari a 6,6 miliardi di euro.

Le agenzie dell’UE costituiscono una parte importante dell’assetto istituzionale dell’Unione europea e avvicinano l’Europa ai cittadini e alle imprese. L’audit della Corte per il 2017 ha confermato le risultanze positive esposte negli anni passati. Nondimeno, vi sono ancora margini di miglioramento, soprattutto per quanto riguarda la sana gestione finanziaria”, ha affermato Rimantas Šadžius, il Membro della Corte dei conti europea responsabile degli audit annuali sulle agenzie.

La Corte ha formulato giudizi di audit positivi per tutte le altre agenzie, mentre per i pagamenti alla base dei conti dell’Ufficio europeo di sostegno per l’asilo (EASO) il giudizio di audit è stato negativo. La Corte ha segnalato la situazione critica delle risorse umane presso l’EASO, che – a suo giudizio – è peggiorata in maniera esponenziale e rappresenta un notevole rischio per l’operatività dell’Ufficio. Osserva che i pagamenti eseguiti dall’EASO, soprattutto in relazione ad appalti pubblici e procedure di assunzione, sono avvenuti sistematicamente in violazione della normativa, segno di controlli interni inadeguati. Per le altre agenzie, il numero di osservazioni riguardo alla legittimità e alla regolarità dei pagamenti è diminuito rispetto agli anni precedenti, il che denota – a detta della Corte – il costante impegno delle agenzie a rispettare il quadro normativo, in particolare i regolamenti finanziari e lo Statuto del personale.

Le due agenzie con sede a Londra, ossia l’Agenzia europea per i medicinali (EMA) e l’Autorità bancaria europea (ABE), lasceranno il Regno Unito nel 2019. La Corte analizza le implicazioni degli attuali contratti di locazione delle due agenzie a Londra e la possibile diminuzione delle entrate conseguente al recesso del Regno Unito dall’UE.

Per l’Agenzia europea per le sostanze chimiche (ECHA) e l’SRB, che si autofinanziano (in parte), la Corte segnala il rischio che, nell’ambito degli attuali quadri di controllo, le tariffe o i contributi siano calcolati in modo errato.

In tema di sana gestione finanziaria, le agenzie hanno compiuto buoni progressi per quanto concerne la migrazione a sistemi informatici compatibili, un aspetto esaminato dalla Corte negli audit dello scorso esercizio. Parimenti, sono stati soddisfacenti i progressi nell’introduzione degli appalti elettronici, che mirano ad accrescere l’efficienza e la trasparenza. Nel caso di 14 agenzie, tuttavia, la Corte ha rilevato debolezze nella gestione di alcune procedure di appalto pubblico, mettendo in dubbio l’impiego ottimale delle risorse.

Note agli editori

Le 41 agenzie dell’UE svolgono specifici compiti tecnici, scientifici o gestionali che aiutano le istituzioni dell’UE a elaborare e attuare le politiche. Influenzano significativamente l’elaborazione delle politiche, le decisioni e l’attuazione dei programmi in settori quali la salute, la sicurezza, la protezione, la libertà e la giustizia.

Le 32 agenzie decentrate svolgono un ruolo importante nella preparazione e nell’attuazione delle politiche dell’UE, in particolare per funzioni di natura tecnica, scientifica, operativa e/o di regolazione. Alle sei agenzie esecutive della Commissione, istituite per periodi di tempo determinati, sono affidati compiti esecutivi e operativi relativi a uno o più programmi dell’UE. L’Istituto europeo di innovazione e tecnologia mette in comune risorse scientifiche, imprenditoriali ed educative per rafforzare la capacità d’innovazione dell’Unione europea offrendo sovvenzioni. L’Agenzia di approvvigionamento dell’Euratom contribuisce al perseguimento delle finalità del trattato che istituisce la Comunità europea dell’energia atomica. Il Comitato di risoluzione unico (SRB) garantisce la risoluzione ordinata delle banche in dissesto, con il minore impatto possibile sull’economia reale e sulle finanze pubbliche.

 

Agenzie dell’UE e altri organismi dell’UE

ACER Agenzia per la cooperazione fra i regolatori nazionali dell’energia Lubiana, Slovenia
Ufficio BEREC Ufficio dell’Organismo dei regolatori europei delle comunicazioni elettroniche Riga, Lettonia
CdT Centro di traduzione degli organismi dell’Unione europea Lussemburgo, Lussemburgo
Cedefop Centro europeo per lo sviluppo della formazione professionale Salonicco, Grecia
CEPOL Agenzia dell’Unione europea per la formazione delle autorità di contrasto Budapest, Ungheria
Chafea Agenzia esecutiva per i consumatori, la salute, l’agricoltura e la sicurezza alimentare Lussemburgo, Lussemburgo
UCVV Ufficio comunitario delle varietà vegetali Angers, Francia
EACEA Agenzia esecutiva per l’istruzione, gli audiovisivi e la cultura Bruxelles, Belgio
AESA Agenzia europea per la sicurezza aerea Colonia, Germania
EASME Agenzia esecutiva per le piccole e le medie imprese Bruxelles, Belgio
EASO Ufficio europeo di sostegno per l’asilo La Valletta, Malta
ABE Autorità bancaria europea Londra, Regno Unito
ECDC Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie Stoccolma, Svezia
ECHA Agenzia europea per le sostanze chimiche Helsinki, Finlandia
AEA Agenzia europea dell’ambiente Copenaghen, Danimarca
EFCA Agenzia europea di controllo della pesca Vigo, Spagna
EFSA Autorità europea per la sicurezza alimentare Parma, Italia
EIGE Istituto europeo per l’uguaglianza di genere Vilnius, Lituania
EIOPA Autorità europea delle assicurazioni e delle pensioni aziendali e professionali Francoforte sul Meno, Germania
EIT Istituto europeo di innovazione e tecnologia Budapest, Ungheria
EMA Agenzia europea per i medicinali Londra, Regno Unito
OEDT Osservatorio europeo delle droghe e delle tossicodipendenze (noto anche con l’acronimo inglese EMCDDA) Lisbona, Portogallo
EMSA Agenzia europea per la sicurezza marittima Lisbona, Portogallo
ENISA Agenzia dell’Unione europea per la sicurezza delle reti e dell’informazione Eraklion, Grecia
ex ERA Agenzia dell’Unione europea per le ferrovie Valenciennes, Francia
ERCEA Agenzia esecutiva del Consiglio europeo della ricerca Bruxelles, Belgio
ESMA Autorità europea degli strumenti finanziari e dei mercati Parigi, Francia
ETF Fondazione europea per la formazione Torino, Italia
EUIPO Ufficio dell’Unione europea per la proprietà intellettuale Alicante, Spagna
eu-LISA Agenzia europea per la gestione operativa dei sistemi IT su larga scala nello spazio di libertà, sicurezza e giustizia Tallinn, Estonia
EU-OSHA Agenzia europea per la sicurezza e la salute sul lavoro Bilbao, Spagna
Agenzia Euratom Agenzia di approvvigionamento dell’Euratom Lussemburgo, Lussemburgo
Eurofound Fondazione europea per il miglioramento delle condizioni di vita e di lavoro Dublino, Irlanda
Eurojust Unità di cooperazione giudiziaria dell’Unione europea L’Aia, Paesi Bassi
Europol Agenzia dell’Unione europea per la cooperazione nell’attività di contrasto (ex Ufficio europeo di polizia) L’Aia, Paesi Bassi
FRA Agenzia dell’Unione europea per i diritti fondamentali Vienna, Austria
Frontex Agenzia europea della guardia di frontiera e costiera Varsavia, Polonia
GSA Agenzia del GNSS europeo Praga, Repubblica ceca
INEA Agenzia esecutiva per l’innovazione e le reti Bruxelles, Belgio
REA Agenzia esecutiva per la ricerca Bruxelles, Belgio
SRB Comitato di risoluzione unico Bruxelles, Belgio

 

Il documento di riepilogo, intitolato “Sintesi dell’audit sulle agenzie dell’UE” per il 2017, è disponibile in 23 lingue dell’UE sul sito Internet della Corte (eca.europa.eu). Il testo integrale della relazione annuale sulle agenzie dell’UE per l’esercizio finanziario 2017 è al momento disponibile in inglese; le altre versioni linguistiche seguiranno quanto prima.

__________________________________________________

 

ECA Press
Mark Rogerson – Spokesperson T: (+352) 4398 47063 M: (+352) 691 55 30 63
Damijan Fišer – Press Officer T: (+352) 4398 45410 M: (+352) 621 55 22 24
12, rue Alcide De Gasperi – L-1615 Luxembourg
E: press@eca.europa.eu @EUauditors eca.europa.eu

You must be logged in to post a comment Login

How To Get Rid Of Stretch Marks