Jazz e non solo jazz: spettacolare chiusura della 14esima edizione con i Camera Soul

By on agosto 7, 2018

Piazzale Azzolino ha fatto il pienone sabato scorso per l’ultimo concerto del cartellone di “Jazz
e non solo jazz”: una chiusura in grande stile, con l’energia dei Camera Soul che ha fatto
scatenare il pubblico.
Una data molto attesa quella del 4 agosto, che ha visto protagonista un progetto ormai
riconosciuto come il vero fenomeno soul-jazz italiano: Maria Enrica Lotesoriere alla voce,
Pippo Lombardo alle tastiere, Alex Milella alla chitarra, Antonello Losacco al basso, Fabio
Delle Foglie alla batteria, Liviana Ferri alle percussioni, Marco Bernardi al sassofono e
Alberto Di Leone alla tromba hanno regalato a Fermo un concerto esplosivo e appassionato,
nel quale non hanno fatto mancare un pensiero al fondatore del Festival, Stefano De Minicis.
Bilancio sicuramente soddisfacente per il Vice Sindaco e Assessore alla Cultura Francesco
Trasatti: “Ancora un’edizione di successo per Jazz e non solo jazz, che si conferma fra gli
appuntamenti consolidati dell'estate fermana, impreziosita, nonostante il grande sforzo per
garantire la gratuità, dalla qualità degli artisti, della musica proposta in un contesto rinnovato
e apprezzato come quello di Piazzale Azzolino.
Aperto come ormai tradizione dal concerto degli allievi del Dipartimento Jazz del
Conservatorio “Pergolesi” di Fermo, il festival ha ospitato importanti artisti e formazioni della
scena musicale italiana ed internazionale come Joe Barbieri, Karima, Jim Rotondi e i Camera
Soul:
“Si conclude un’edizione intensa ma ricca di soddisfazioni – commentano il Presidente
dell’Associazione Gabriele D’Annunzio Fabio Vitolo e il direttore artistico Andrea
Alfieri – per un cartellone che è stato davvero di grande livello. Ringraziamo l’Amministrazione
Comunale, il Consiglio Regionale, i partner pubblici e privati che confermano la propria fiducia
nel festival e soprattutto i commercianti di piazzale Azzolino: Locanda del Palio, Ellis Pub, La
Pizzicosa e Gelateria Antonini, il loro contributo è fondamentale. Tutte le serate hanno avuto
l’abbraccio di un pubblico numeroso e attento, che ha contribuito con calore e partecipazione a
dare la migliore accoglienza agli artisti arrivati a Fermo e che ne hanno apprezzato le bellezze.
Un ringraziamento a tutti i collaboratori, ai volontari, al fotografo Renato Santiloni, al
conduttore delle serate Stefano Castori, a Stazione 41 e Radio Fermo Uno, a Round Music”.

You must be logged in to post a comment Login

How To Get Rid Of Stretch Marks