LA CIVITANOVESE È UNA “FURIA”: UFFICIALE MATTIA RIBICHINI

By on luglio 17, 2018

Altro colpo di mercato da 90 della Civitanovese, la quale si assicura le
prestazioni di Mattia Ribichini. L’esterno offensivo classe 1996 è da considerarsi
un figlio d’arte, visto che papà Andrea (ex attaccante degli anni ’90, ora allenatore)
fu autore di oltre 300 marcature nei dilettanti, peculiarità che gli valse il soprannome
di “Furia”.
Mattia è cresciuto nelle fila del Corridonia e nel 2012, all’età di 16 anni, ha esordito
in Eccellenza proprio con la maglia verderossa. Qui vi è rimasto anche nel triennio
successivo, accompagnando il Corridonia nel bene e nel male: sia nel maggiore
campionato a livello regionale sia in Promozione, dove nella stagione 2016/17
segnò 13 reti in una squadra che arrivò ultima in classifica e che retrocesse in
Prima Categoria.
A quel punto per un ragazzo così giovane e per giunta in rampa di lancio sarebbe
stato deleterio retrocedere di livello. Così lo scorso anno il Corridonia lo ha girato in
prestito al Porto Sant’Elpidio in Eccellenza dove fu fortemente voluto da mister
Stefano Cuccù (poi esonerato e sostituito dal tecnico civitanovese doc Renzo
Morreale). In riviera elpidiense dapprima trovò poco spazio poi la stagione
fu segnata da un fastidioso infortunio che lo tenne lontano dai campi di gioco,
tuttavia il 17 marzo scorso segnò il suo primo gol in biancoazzurro, nonché la prima
marcatura stagionale (ne furono 2 al termine del campionato), subentrando contro
la capolista Montegiorgio, riaprendo il campionato di Eccellenza in vetta e
iniettando fiducia e speranza ad un Porto Sant’Elpidio in piena lotta salvezza.
Quest’anno il Porto Sant’Elpidio non ha trovato un accordo per il rinnovo del
prestito con il Corridonia, così al termine di un lungo braccio di ferro Ribichini è
riuscito a svincolarsi e alla fine ha scelto di ripartire proprio dal progetto ambizioso
del sodalizio rossoblù che lo ha fortemente voluto e che crede estremamente in lui.

«Ho avuto richieste da squadre di Eccellenza e Serie D – ha confessato Ribichini
– ma ho preferito la Civitanovese per l’importanza della piazza. La dirigenza mi ha
destato sin da subito un’ottima impressione e sono entusiasta ed orgoglioso della
mia scelta. Onorerò la maglia della Civitanovese con sudore e impegno. Non vedo
l’ora di scendere in campo!».
«Il mio ruolo preferito? Mi adatto a giocare sia da esterno che da prima punta.
Nell’ultima stagione non ho avuto problemi di collocamento perché con i miei
compagni di reparto avevo una grande intesa: nello specifico Cuccù, Cingolani e
Galli, giocatore di grande esperienza e professionalità».

Civitanova, 17/07/2018

Ufficio stampa Civitanovese Calcio 1919

You must be logged in to post a comment Login

How To Get Rid Of Stretch Marks