A Jesi il documentario “Hotel Splendid” presentato dal regista Mauro Bucci

By on giugno 15, 2018

Ancora un appuntamento, l’ultimo a Jesi, per la Rassegna cinematografica Ka – Nuovo Immaginario Migrante” dedicata al tema delle migrazioni contemporanee, dell’erranza attraverso i secoli, dell’identità e della multiculturalità. Sabato 16 giugno in piazza delle Monnighette, ad ingresso gratuito, si propone il documentario “Hotel Splendid” che il regista Mauro Bucci ha girato nel 2016 nell’omonimo hotel di Cesenatico. È il racconto intimo e corale sulla vita di una comunità di migranti provenienti dalle coste africane, ospitata presso una struttura per richiedenti asilo politico. Ospite della serata è il regista Mauro Bucci, ricercatore e filmmaker indipendente che si occupa di antropologia visuale, in particolare delle possibilità offerte dal film per lo studio e la comprensione dei diversi aspetti della cultura. Modera la serata Marta Meloni project manager dell’Associazione Africa e Mediterraneo, che si occupa di progetti nel campo dell’educazione allo sviluppo e media education in ambito interculturale, sia a livello nazionale che europeo.

In caso di maltempo il programma si terrà al Teatro Piccolo di via San Giuseppe a Jesi.

“Hotel Splendid” documenta le esperienze quotidiane e il funzionamento di un albergo trasformato in centro di accoglienza per profughi. Il documentario intreccia una doppia narrazione per raccontare differenti itinerari: il drammatico viaggio segnato da violenze e abusi intrapreso dai migranti per giungere in Europa e il percorso dei richiedenti asilo dall’ingresso nel centro di accoglienza fino alla conclusione dell’iter di valutazione.

Proseguono inoltre a Jesi gli eventi artistici “off” di Ka: fino al 24 giugno in piazzale San Savino è in mostra il manifesto “Orto cittadino” del collettivo artistico Guerrilla Spam, fino al 31 agosto a “Civicocinque” all’interno dei laboratori Tonidigrigio e Pepe Lab, in Piazza della Repubblica, l’artista Giacomo Giovannetti espone appunti visivi dedicata all’immaginario di luoghi ed etnie diverse.

 

Sostenuta dal MIBACT “MigrArti Cinema”, e promossa da associazione culturale PEPE LAB e associazione di donne straniere ACADS, “Ka – Nuovo Immaginario Migrante” proseguirà il 27 alla Rocca Roversesca di Senigallia con “Asmarina” di Alan Maglio e Medhin Paolos (Italia, 2015), documentario che indaga le sfumature dell’identità e della migrazione della comunità eritrea/etiope, presente in Italia da almeno mezzo secolo. Ospite della serata, introdotta dallo scrittore e storico eritreo Uoldelul Chelati Dirar, sarà la regista Medhin Paolos, fotografa, musicista elettronica e attivista per il diritto di cittadinanza nell’organizzazione Nazionale Rete G2 – Seconde Generazioni.

 

 

Info e contatti:

Pepe Lab a.c. / Piazza della Repubblica, 5 / Jesi (AN)

+39 0731.712941 / info@pepelab.org

 

Programma completo e in continuo aggiornamento su

ka.pepelab.org e facebook.com/KaNuovoImmaginarioMigrante

You must be logged in to post a comment Login

How To Get Rid Of Stretch Marks