BANCO DI SCENA: il Teatro Pergolesi di Jesi apre le porte ad un innovativo progetto di alternanza scuola lavoro

By on maggio 21, 2018

Il Teatro Pergolesi di Jesi apre le porte ad un innovativo progetto di alternanza scuola lavoro per avvicinare gli studenti ai mestieri dello spettacolo dal vivo.

Quinta edizione di “BANCO DI SCENA” della Fondazione Pergolesi Spontini, un progetto in collaborazione con il Liceo Artistico “E. Mannucci”, il Liceo Classico “Vittorio Emanuele II” e l’IIS “Pieralisi” di Jesi.

 

 

Cosa accade dietro un sipario? Quali professionalità vi operano ogni giorno e quali competenze sono necessarie per lavorare all’interno di un teatro? Come si realizza una drammaturgia, una scenografia, un costume teatrale, un disegno luci? Quali studi intraprendere per poter lavorare, un giorno, nei mestieri dello spettacolo dal vivo?

Le domande e le curiosità dei ragazzi trovano risposta al Teatro Pergolesi di Jesi, da 220 anni cuore di un’intensa attività artistica e culturale e significativo segmento dell’economia del territorio, che apre le sue porte alle scuole con la quinta edizione di “Banco di scena”, un innovativo progetto di Alternanza Scuola-Lavoro destinato agli studenti del terzo e del quarto anno del Liceo Artistico “E. Mannucci”, Liceo Classico “Vittorio Emanuele II” e I.I.S. “E. Pieralisi” di Jesi.

Promosso ed organizzato dalla Fondazione Pergolesi Spontini in collaborazione con i tre Istituti, “Banco di Scena” prevede un percorso altamente esperienziale attraverso l’attivazione di tre corsi di formazione paralleli: in scenografia e scenotecnica per i ragazzi dell’Artistico, in sartoria teatrale per gli studenti dell’indirizzo “Moda” del Pieralisi, e in drammaturgia e regia per gli allievi del Classico. Il progetto si propone di offrire agli studenti opportunità formative di alto e qualificato profilo volte a valorizzare il curriculum scolastico, offrendo un orientamento per le scelte in campo universitario e l’acquisizione di competenze spendibili nel mercato del lavoro. I tre corsi si svilupperanno presso diverse sedi, con lezioni teoriche e pratiche al Teatro Pergolesi, nel Laboratorio Scenografico della Fondazione e nella Sartoria Teatrale dello stesso Teatro. Le lezioni sono tenute da qualificati operatori della Fondazione e del territorio.

“Banco di scena” è inquadrato nell’ambito delle numerose attività del progetto “Social Opera” della Fondazione Pergolesi Spontini, che da anni promuove il melodramma nel mondo della scuola, della disabilità e del disagio sociale di Jesi e della Vallesina.  Al termine del percorso formativo, i ragazzi collaboreranno alla messa in scena di uno spettacolo del XVIII Festival Pergolesi Spontini, l’opera teatrale “Tutto è illusione nel mondo – Social Opera”, esito del laboratorio teatrale “Operah” condotto dal regista Gianfranco Frelli, protagonisti un gruppo di tredici persone con disabilità fisica/intellettiva.

Il progetto “OperaH” è realizzato con il contributo di A.S.P. – Ambito 9 – Comune di Jesi, in collaborazione con ASUR MARCHE AV2 -JESI, UMEA Unità Multidisciplinare Età Adulta ASUR MARCHE AV2- JESI, COOSS Marche e Teatrococuje.it.

Lo spettacolo andrà in scena il 28 settembre ore 21 al Teatro Pergolesi. Gli studenti del Liceo artistico si occuperanno dell’ideazione, realizzazione e montaggio delle scenografie, gli studenti dell’istituto professionale – indirizzo moda realizzeranno i costumi mentre, gli studenti del Liceo classico parteciperanno attivamente al laboratorio di teatreducazione e si occuperanno dell’ideazione e realizzazione di un piano di comunicazione per la promozione dell’evento.

 

“Banco di scena” nasce nel 2014 come corso di formazione in scenografia teatrale e scenotecnica per gli studenti del Liceo Artistico di Jesi, da una idea di Massimo Ippoliti, titolare della cattedra di discipline plastiche presso il “Mannucci”, e di Paolo F. Appignanesi, responsabile produzione della Fondazione Pergolesi Spontini. In quattro anni di attivazione hanno partecipato al progetto circa 70 ragazzi del Liceo, alcuni dei quali hanno poi scelto di proseguire in questo settore iscrivendosi ai corsi di scenografia presso l’Accademia di Belle Arti.

Nel tempo numerose scuole secondarie di II grado hanno chiesto alla Fondazione Pergolesi Spontini di poter partecipare ad esperienze di “alternanza scuola-lavoro”, ed il successo di “Banco di scena” ha indirizzato la Fondazione ad estendere i corsi di formazione di “Banco di scena”, coinvolgendo l’intera filiera produttiva del Teatro Pergolesi, dall’ideazione ed organizzazione dello spettacolo fino alla sua realizzazione finale. Nel 2018, sono così entrate a far parte del progetto per la prima volta Liceo Classico “Vittorio Emanuele II” e I.I.S. “E. Pieralisi” di Jesi, con apposite convenzioni triennali.

 

 

INFO

Fondazione Pergolesi Spontini

Tel. 0731.202944, www.fondazionepergolesispontini.com

 

Ufficio stampa Fondazione Pergolesi Spontini

Tel. 0731. 202944

e-mail ufficiostampa@fpsjesi.com

Simona Marini cell. 393.9570691 / 328.9225986

 

 

*******************************

Area Ufficio Stampa – Press Office Area

 

Fondazione Pergolesi Spontini
Teatro G.B. Pergolesi
Largo Francesco Degrada, 5 – 60035 JESI (AN) – Italia
tel. +39 0731 215643
fax +39 0731 226460
mob. +39 . 393 9570691
www.fondazionepergolesispontini.com

#iosostengoilpergolesi
campagna raccolta fondi della Fondazione Pergolesi Spontini
soggetto beneficiario dell’Art Bonus (Legge 106 del 29 luglio 2014)

Informativa sulla Privacy – Privacy Policy

Qui di seguito una dichiarazione dell’assessore all’Istruzione Marisa Campanelli:

“Il progetto di alternanza scuola lavoro Banco di Scena ed il Laboratorio di Teatralità Opera H sono due progetti che il Comune di Jesi sostiene e incoraggia per il loro grande valore educativo ed artistico. Sono due progetti che si intrecciano, e che consentono ai ragazzi delle scuole e a persone con disabilità di lavorare insieme intorno ad un obiettivo comune, la realizzazione di uno spettacolo in cui ciascuno riesce a far emergere le proprie abilità, in un percorso di reale integrazione tra persone. Crediamo molto nell’integrazione tra città e scuola, e con Banco di Scena si crea di fatto una scuola teatrale diffusa nel territorio che consente ai ragazzi di incontrarsi con il mondo del lavoro e con le professioni del palcoscenico e della creazione artistica”.

You must be logged in to post a comment Login

How To Get Rid Of Stretch Marks