CIVITANOVESE 5 – 0 FIUMINATA

By on maggio 20, 2018

CIVITANOVA MARCHE – La Civitanovese chiude in bellezza davanti ai propri tifosi rifilando una manita al Fiuminata grazie alla doppietta di Zaldua e alle marcature di Ruibal, Filippini e Matteo Salvati, fresco di convocazione nella rappresentativa regionale.

Per gli uomini di Nocera, però, non è ancora tempo di vacanza dal momento che sabato 26 maggio (ore 16.30) sarà impegnata nella semifinale del titolo regionale di Prima Categoria che la vedrà difronte alla Palmense, vincitrice del Girone D. La scelta del campo sarà fatta attraverso il sorteggio di lunedì 21 maggio. Bisognerà poi attendere il risultato dell’altra semifinale : Santa Veneranda – Anconitana, rispettivamente vincitrici dei gironi A e B (sempre in campo il 26) per apprendere quale sarà l’abbinamento della finale (gara unica, con campo da sorteggiare) che avrà luogo sabato 2 giugno, con inizio alle ore 16.30. Sarebbe una grandissima emozione giocare una finale tra Anconitana e Civitanovese.

IL TABELLINO

CIVITANOVESE 5 (4-4-2): Taborda (27′ st Renzi); Giovanni Morbidoni, Marino, Monserrat, Filippini; Panichelli (1′ st Micucci), Silla, Perez, Vechiarello (23′ st Martnez); Zaldua (6′ st Matteo Salvati), Ruibal (6′ st Libonatti). A disposizione: Muraro, Venturim. All. Francesco Nocera

FIUMINATA 0 (4-2-3-1): Saibdou; Marco Piciotti, Di Luca, Galoppa (1′ st Diego Piciotti), Leonardo Fede; Dolce (1′ st Grelloni), Skerdi Comani (29′ st Alex Comani); Aquilanti, Ruggeri (19′ st Gattafoni), Rocci; Gentili (19′ st Giulio Fede). A disposizione: Tiburzi. All. Daniele Cotica

RETI: 6′ pt e 24′ pt Zaldua, 38′ pt Ruibal, 44′ pt Filippini, 35′ st Matteo Salvati

ARBITRO: Fabio Nitti di Ancona 

NOTE: Ammonito Leonardo Fede, Zaldua. Corner 10 – 1. Recupero +1′ +0′

LA CRONACA

Nel giorno della festa rossoblù della Civitanovese, mister Nocera non cambia le pedine del suo scacchiere tecnico-tattico e propone il consueto 4-4-2 con Filippini terzino sinistro a sostituire Martinez, Marino (al posto di Muraro) e Monserrat centrali e Morbidoni a destra. A centrocampo Silla e Perez trovano sfogo sugli esterni rispettivamente con Panichelli  a destra e Vechiarello a sinistra, mentre Zaldua e Ruibal compongono il tandem offensivo. Il Fiuminata di mister Cotica, non potendo contare sugli squalificati Andrea Baiocco in difesa e Stefano Miconi a centrocampo, risponde con uno spregiudicato 4-2-3-1 con Skerdi Comani e Dolce in cabina di regia e il tridente Aquilanti, Ruggeri, Rocci alle spalle del giovane terminale offensivo Gentili (classe ’97).

Il primo squillo è di marca rivierasca, con Vechiarello che arriva sul fondo e inventa per Panichelli che di testa trova i guantoni di Saibdou. Passano appena quattro minuti e a seguito di un bellissimo giro palla sulla sinistra, Filippini affonda e mette al centro dove trova puntuale la zampata di Zaldua che anticipa l’uscita dell’estremo ospite. La catena di sinistra rossoblu funziona a meraviglia e a farne le spese è il povero Marco Piciotti che non riesce a contenere le scorribande argentine dei vari Vechiarello, Ruibal, Filippini e Perez. E proprio da una giocata sull’out di sinistra di quest’ultimo, che serve Zaldua sulla linea di porta a Saibdou battuto, la Civitanovese raddoppia. Alla mezzora, sempre e comunque dalla sinistra, Vechiarello serve all’indietro Filippini che conclude rasoterra senza trovare il jackpot. Passano due minuti e la Civitanovese preme sull’acceleratore: prima Panichelli innesca una bomba sulla quale Saibdou è reattivo, poi sul proseguo dell’azione Zaldua tenta la girata ma l’estremo ospite si oppone nuovamente. Al 38′ Ruibal mette il turbo sulla sulla fascia sinistra, scambia con Perez, il quale lo mette nelle condizioni di trovarsi solo davanti al portiere fiuminatese e di bruciarlo con un lob chirurgico. Al 41′ Filippini, manco a dirlo dalla sinistra, trova ancora l’intesa con Ruibal che a centro area conclude debolmente in bocca a Saibdou. Allo scadere della prima frazione Zaldua ammattisce la difesa in casacca rossa con roulete e sombreri e alla fine guadagna un calcio di punizione dal limite dell’area che Filippini, con uno splendido destro a giro sopra la barriera, trasforma in rete.

Nella ripresa il ritmo scende ma la Civitanovese continua a gestire il risultato e le proprie forze. Al 48′ è capitan Silla a cercare gloria con un destro dalla distanza che subisce una deviazione avversaria e diventa pericoloso per Saibdou che si rifugia in corner. Al 56′ Perez porta palla e serve con i giri contati Micucci, che in diagonale trova l’opposizione dell’estremo del Fiuminata. Il match si chiude definitivamente con dieci minuti di anticipo quando Micucci inventa per Martinez che si inserisce con i tempi giusti ma con il destro (non il suo piede) trova i guantoni di Saibdou, tuttavia sulla respinta Matteo Salvati insacca il tap in facile.

Dopo il triplice fischio sportivo ha preso il via il terzo tempo, quello che ha visto il concretizzarsi della festa rossoblu con tutti i tifosi della Civitanovese.

You must be logged in to post a comment Login

How To Get Rid Of Stretch Marks