Ambiente, Sicurezza, Partecipazione, Contratti di Fiume

By on aprile 19, 2018

GIORNATA STUDIO ED ESPERIENZE _21.4_Jesi GIORNATA STUDIO ED ESPERIENZE _21.4_Jesi Sabato 21 aprile a Jesi, la Riserva Naturale Ripa Bianca di Jesi in collaborazione con Centro Studi Alto Scuola,
il Comune di Jesi, la Regione Marche, il Tavolo Nazional dei Contratti di fiume e il Contratto di fiume
dell’Esino organizza una giornata intera di studio ed esperienze dal titolo “Ambiente, Sicurezza, Partecipazione
e Contratti di fiume” articolata in un convegno al mattino (Sala Ex II Circoscrizione) e una visita tecnica e una
tavola rotonda nel pomeriggio (Riserva Naturale Ripa Bianca di Jesi). La giornata ha ottenuto il riconoscimento
dei crediti formativi A.P.C. da parte dell’ordine dei geologi, ingegneri, agronomi e architetti.
La gestione dei fiume negli ultimi decenni è stata quasi totalmente finalizzata a soddisfare l’unica esigenza di
sicurezza idraulica, realizzata essenzialmente con l’allontanare l’acqua il più in fretta possibile per mezzo degli
interventi di arginatura, di c.d. polizia idraulica, taglio della vegetazione, rimozione dei sedimenti. Interventi
che nel medio-lungo periodo non hanno sempre garantito il raggiungimento dell’obiettivo prefissato,
peggiorando in alcuni casi la situazione.
È necessario avviare strategie sostenibili per la gestione dei bacini idrografici, superando il concetto di
fiume/canale arginato e separato dal contesto territoriale per arrivare al fiume/ecosistema dinamicamente
connesso con le aree perifluviali. Risulta quindi necessario restituire spazio ai fiumi e recuperarne la naturalità,
affrontare esplicitamente la problematica dei conflitti nell’uso delle aree perifluviali, attivare forme di
finanziamento-gestione dei terreni interessati dalla dinamica fluviale.
Una strategia per la gestione delle aree fluviali che coniughi la valorizzazione ecologica e la mitigazione del
rischio idraulico è possibile ed auspicabile e la giornata di studio ed esperienza “Ambiente, Sicurezza,
Partecipazione, Contratti di fiume” consentirà di analizzarne i punti di forza e criticità.
La giornata di studio ed esperienze si articola nella mattinata in un convegno per la divulgazione di analisi
scientifiche ed esperienze concrete di attuazione di una strategia che coniughi aspetti di valorizzazione ecologica
e mitigazione del rischio idraulico, una seconda parte, nel primo pomeriggio, di visita tecnica dimostrativa di
interventi già realizzati di unione tra ambiente e sicurezza nella Riserva Regionale Ripa Bianca di Jesi e, a
seguire, una tavola rotonda di discussione e confronto del ruolo della società civile per l’implementazione di
tale strategia nei contratti di fiume delle Marche.
Il convegno
Lo svolgimento del convegno si prefigge lo scopo di affrontare, con una formula di rapida ed efficace
comunicazione, i principi generali sulla gestione sostenibile delle politiche di sicurezza e qualità ambientale
delle aree fluviali. Allo stesso tempo l’evento darà la possibilità di conoscere le esperienze realizzate per
indirizzare e promuovere localmente le nuove politiche di governo dei bacini idrografici. Gli interventi, dopo i
saluti istituzionali, si articoleranno in un intervento introduttivo di inquadramento del contesto al quale
seguiranno contributi di strategie politiche e contributi scientifici per concludere con una serie di relazioni
illustrative di interventi realizzati. Il convegno vedrà la partecipazione di Massimo Bastiani, Coordinatore del
Tavolo Nazionale dei Contratti di Fiume, Endro Martini del Tavolo Regionale dei Contatti di fiume delle
Marche, Andrea Agapito Ludovici, responsabile nazionale acque del WWF Italia, dei professori Fabio Taffetani
e Vincenzo Barucchi Caputo dell’università Politecnica delle Marche, del Prof. Riccardo Santolini

Lo scopo finale del WWF è fermare e far regredire il degrado dell’ambiente naturale del nostro pianeta e contribuire
a costruire un futuro in cu l’umanità possa vivere in armonia con la natura. dell’Università Carlo Bo di Urbino, di Mario Clerici, funzionario della Regione Lombardia esperto di
Riqualificazione Ambientale, di Francesco Occhiuto, Direttore del Parco Naturale del Lura, Paolo Giacchini
dell’AIPIN Marche e Andrea Dignani, tecnico della Riserva Ripa Bianca. Concluderà il convegno le
considerazione dell’Assessore Regionale all’ambiente Angelo Sciapichetti.
La visita tecnica
Nel primo pomeriggio, la visita tecnica sarà effettuata presso la Riserva Naturale Ripa Bianca dove sono stati
realizzati soluzioni di consolidamento spondale e ricreazione di habitat tramite interventi di ingegneria
naturalistica e di riqualificazione ecologica di aree degradate ed agricole. La vista sarà condotta dal direttore
della Riserva David Belfiori e dal progettista di alcuni degli interventi realizzati, Andrea Dignani.
La tavola rotonda
L’escursione tecnica sarà seguita da una tavola rotonda che consentirà a numerose realtà della società civile,
che stanno contribuendo realizzazione dei contratti di fiume dell’Esino, del Musone, del Misa, del Foglia, e del
Biscubio, Bosso, Burano e Candigliano, di confrontarsi portando le proprie esperienze e individuando azioni
sinergiche e virtuose.
Comunicato stampa a cura di:
David Belfiori
www.riservaripabianca.it
direzione@riservaripabianca.it
Mob. 334.6047701

Riserva Naturale Regionale

You must be logged in to post a comment Login

How To Get Rid Of Stretch Marks