MENTE NARRATIVA E LINGUAGGIO: Il CERVELLO SI RACCONTA

By on marzo 15, 2018

Milano, 15 Marzo, 2018. Nell’ambito delle iniziative ed eventi dedicati al cervello, alla sua
cura e alla relazione con le arti che l’Istituto Carlo Besta organizza per celebrare il suo
centenario, giovedì 22 marzo, alle ore 18.30, al Teatro Franco Parenti si terrà un
incontro dedicato al rapporto tra letteratura e cervello.
Titolo dell’evento è “La mente narrativa e il linguaggio: il cervello si racconta”.
Molte le questioni aperte sull’argomento che verranno affrontate nel corso della serata,
partendo dall’origine della capacità di narrazione per arrivare alla grande Letteratura, in un
viaggio affascinante che analizzerà il linguaggio e le sue regole in relazione alle strutture
cerebrali che lo producono.

“Sono particolarmente felice di condividere con l’Istituto Carlo Besta questa importante
iniziativa. Il nostro obiettivo da sempre è quello di promuovere studi mirati tra ricerca
neurobiologica, attività neurologica clinica e promozione della scienza”. Enio Fontana,
Presidente Associazione Paolo Zorzi
Gli strabilianti progressi tecnologici dell’ultimo scampolo del secolo scorso e dell’inizio del
nuovo millennio, quali la risonanza magnetica funzionale e la tomografia a emissione di
positroni, hanno prodotto uno straordinario balzo conoscitivo in avanti, per certi versi
imprevedibile solo pochi decenni fa.
“Osservare in vivo e praticamente in tempo reale il funzionamento della mente ha
permesso di postulare e al medesimo tempo dimostrare il principio di inscindibilità fra
mente e cervello. “Vedere” il cervello in azione mentre racconta se stesso ha avuto lo
stesso straordinario impatto di vedere la Terra dallo spazio”. Afferma Flavio Villani,
Direttore della Struttura Semplice Epilessie Farmacoresistenti e Complesse, intitolata a
Paolo Zorzi, dell’Istituto Neurologico Carlo Besta e ideatore della serata.
“Il comportamento narrativo è universale; ma nonostante l’uomo non ne possegga
l’esclusiva, si può considerarlo, a ragione, una delle caratteristiche più specifiche del
funzionamento della mente umana, capacità che ha contribuito in modo determinante
all’adattamento dell’uomo al suo ambiente”. Aggiunge Villani.

“E forse l’aggressiva specie umana si è salvata da sé stessa proprio grazie alla matrice
relazionale dell’arte, alla capacità di sublimare emozioni molto arcaiche, e pertanto molto
pericolose, tramite la narrazione, che è una sana forma di autoanalisi o quantomeno, nei
casi più modesti, di sfogo compensatorio”.
Hans Tuzzi (scrittore)
Neuroscienze, linguistica e letteratura, discipline che si incontrano in questa serata
attraverso le voci di tre autorevoli personaggi in equilibrio fra biologia e scienze umane,
nel segno del cervello.

Fondazione IRCCS Istituto Neurologico Carlo Besta
La Fondazione IRCCS Istituto Neurologico Carlo Besta si distingue a livello nazionale e
internazionale per la sua specificità: è un Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico
monotematico, di natura pubblica, il cui obiettivo principale è quello di svolgere attività di
ricerca e cura nel campo biomedico delle neuroscienze, integrando la sua attività
assistenziale con quella della ricerca traslazionale.
Associazione Paolo Zorzi
L'associazione Paolo Zorzi nasce nel 1983 e si lega ad un gruppo interdisciplinare di
medici, con competenze di neurologia, neurofisiologia, neurochirurgia e neuropsichiatria
infantile dell'Istituto Carlo Besta di Milano.
L'obiettivo dell'Associazione è quello di promuovere studi mirati all’integrazione tra ricerca
neurobiologica e attività neurologica clinica occupandosi di diversi progetti di ricerca
clinica, in particolar modo quelli dedicati all’infanzia.

PROGRAMMA DELL’INCONTRO

– Benvenuto di Andrée Ruth Shammah – Anima del Teatro Franco Parenti
– Introduzione all’incontro: dalla narrazione preverbale alla letteratura, passando
per il cervello – Flavio Villani (neurologo e scrittore)
– Le lingue impossibili. Viaggio tra grammatica e cervello – Andrea Moro (linguista e
neuroscienziato)
– Il più alto comportamento narrativo: la letteratura – Hans Tuzzi (scrittore)

L’ingresso è libero fino a esaurimento posti, previa registrazione:

comunicazioni@associazionepaolozorzi.it

You must be logged in to post a comment Login

How To Get Rid Of Stretch Marks