COLDIRETTI: “NELLE MARCHE PRODOTTI DI FILIERA SVILUPPANO 59 MILIONI DI EURO”

By on gennaio 24, 2018

Le produzioni di qualità generano nelle Marche un valore di 59 milioni di euro suddivisi tra settore del cibo e del vino. È quanto emerge dai dati contenuti nel nuovo rapporto Il nuovo Rapporto Ismea-Qualivita rielaborati da Coldiretti Marche sui prodotti Dop, Igp e Sgt italiani. Veri e propri ambasciatori dell’Italia nel mondo. La nostra, con 36 prodotti, ultimo in ordine di arrivo l’olio extravergine d’oliva Marche Igp, si colloca all’11esimo posto tra le regione italiane per numero di certificazioni. Il vino rappresenta il comparto maggiore con 39 milioni di euro di valore della produzione. Grazie al Verdicchio, tra le province, è quella di Ancona la più ricca con 18,6 milioni seguita da Macerata (8,4) e da Ascoli (4,9).

Nel food, invece, è Pesaro Urbino la zona con il maggior impatto produttivo: 11,8 milioni di euro davanti a Macerata (4,3 milioni) e Ancona (2,3 milioni). Quella pesarese rientra anche tra le venti province con la maggior produzione di insaccati e carni preparate (7,9 milioni). Per quanto riguarda le carni fresche Ancona e Macerata, con 2,3 milioni, sono appaiate all’11esimo posto della classifica nazionale delle province italiane. “Tutte certificazioni che rappresentano una tutela per i consumatori all’insegna della qualità e della tracciabilità dei prodotti – commentano dal Coldiretti – ma anche volano di un’economia che rispetta l’ambiente e i territori”.

You must be logged in to post a comment Login

How To Get Rid Of Stretch Marks