Falconara, dicembre di fuoco tra campionato e Coppe: tre scontri in 6 giorni tra Serie A e Supercoppa e poi in lotta per il titolo europeo

Si apre con il mese di dicembre un periodo di fuoco per le ragazze della città di Falconara. Sarà un mese pieno di impegni ed emozioni per i tifosi con la lotta per la conquista dei primi titoli in palio – Supercoppa più European Womens Futsal Tournament – e gli ultimi scampoli del girone di andata del campionato all’inseguimento del TikiTaka Francavilla, attuale capolista della serie A femminile. Occhio al calendario, Citizens subito pronte per due grandi classici della Serie A come le sfide contro il Kick Off (domani al PalaBadiali) e contro la Lazio (in trasferta mercoledì 7). Sono ben 18 le sfide passate con le lombarde e il bilancio parla di 10 vittorie delle All Blacks, 2 pareggi e 6 vittorie marchigiane che hanno segnato 47 gol alle avversarie subendone 53. Contro le aquile sono 6 vittorie, 2 pareggi e 4 sconfitte con 35 gol fatti e 31 subiti. Saranno gli ultimi impegni di campionato del 2022 visto il posticipo a gennaio delle partite contro TikiTaka Francavilla e Audace Verona. Già perché a stretto giro, sabato 10 dicembre, scatterà la caccia alla Supercoppa Italiana in una riedizione della finale di Coppa Italia dello scorso aprile. Si giocherà a Genzano di Roma. Il Real Statte delle ex Pascual, Nona e Guti tenta la rivincita, capitan Ferrara e compagne vogliono mettere un altro trofeo in bacheca. Il palcoscenico internazionale dell’EWFT si aprirà il 19 al PalaBadiali. Le giocatrici delle squadre di sei Paesi europei, il meglio del calcio cinque europeo in campo per la gioia di tifosi e appassionati da tutta Italia. La kermesse continentale dopo cinque edizioni ospitate in Spagna (4) e Olanda sbarca in Italia. Nell’albo d’oro le squadre del Belpaese hanno avuto il loro massimo splendore solo con i secondi posti di Pescara (2017 e 2021) e Kick Off (2019). L’obiettivo tutto falconarese di riportare un trionfo europeo dopo la favola del Falconara Volley vincitore della Coppa Cev del 1987 si intreccia, dunque, con quello italiano di riuscire a strappare il gradino più alto del podio alle squadre spagnole, finora sempre trionfanti nella competizione.