CONEROBUS ARRIVA PREPARATA ALLA PROVA DEL GREEN PASS

Nessuna criticità riscontrata nell’ambito della riorganizzazione del servizio. Il presidente Papaveri ringrazia tutti coloro che si sono adoperati per ridurre al minimo i disagi

 

Il trasporto pubblico di Ancona e provincia si è presentato al banco di prova dell’obbligo di Green pass sul posto di lavoro senza sorprese. La riorganizzazione del servizio messa a punto da Conerobus per contenere i disagi, sostituendo in parte i 55 dipendenti che nei giorni scorsi avevano comunicato di essere sprovvisti di certificazione verde, ha funzionato senza intoppi.

“Questa mattina – spiega il presidente di Conerobus Muzio Papaveri – il personale con Green Pass che ci aveva avvisato che sarebbe venuto a lavorare si è regolarmente presentato. Abbiamo controllato tutti i certificati senza riscontrare anomalie e il servizio non ha subito ripercussioni. In mattinata non erano previste corse soppresse per garantire il trasporto scolastico e gli spostamenti dei pendolari. I tagli, come annunciato, riguardano alcune corse pomeridiane e serali. Abbiamo fatto il possibile per colmare le assenze, riportando alla guida i controllori e grazie al sacrificio di chi ha rinunciato alle ferie, ma non siamo riusciti a coprire tutti i turni. Ringrazio tutti coloro che, in questi giorni difficili, si sono adoperati con alto senso di responsabilità per garantire il diritto alla mobilità di studenti, lavoratori e cittadini. Il lavoro di squadra ci ha permesso di compiere un grande sforzo per ridurre al minimo i disservizi. Naturalmente continueremo a monitorare la situazione confidando in un miglioramento”.

Per le informazioni sulle corse annullate si invita a consultare il sito dell’azienda o le sue pagine social: tutti i tagli sono evidenziati in giallo nelle tabelle orarie delle singole linee, urbane ed extraurbane.