Videx, con Tuscania l’ennesimo duello al vertice

Vecchi e compagni attesi nella tana dei laziali per la “rivincita” dopo lo scivolone dell’andata.
Un campionato unico sotto molti punti di vista, un calendario completamente stravolto eppure
capace di rivelare, quando siamo ancora a metà percorso, una classifica assolutamente inedita ed
affascinante che vede quattro formazioni appaiate al comando del girone. Una premessa d’obbligo
per introdurre la sfida che attende i ragazzi di coach Massimiliano Ortenzi, all’antivigilia
dell’ennesimo confronto di alta quota.
Una striscia di nove vittorie consecutive culminata con il successo al tie-break su Galatina,
complice un Boswinkel in forma smagliante, evidenzia in maniera netta la parabola ascendente
della Maury’s Com Cavi Tuscania. La banda di coach Tofoli viaggia col vento in poppa, tanto che è
facile prevedere un altro match estremamente probante per la Videx, reduce dalla vittoria “opaca”
contro Aci Castello.
Certo è che già lo scorso 30 dicembre al PalaGrotta, per uno scherzo del calendario, Vecchi e
compagni hanno avuto modo di testare le doti della compagine laziale in un primo confronto che ha
visto proprio l’affermazione degli ospiti per tre set a uno, decretando invece per la Videx un
perentorio 0-3 alla voce “scontri diretti”.
Ripartire anche da numeri come questi per mettere a posto la condizione di un gruppo che,
nonostante tutto, guida la classifica in virtù di un miglior quoziente Set rispetto a Pineto, la stessa
Tuscania e Galatina: “Stiamo vivendo un campionato estremamente avvincente e la classifica
dimostra che le quattro squadre in vetta sono molto simili tra loro. Purtroppo abbiamo perso tutti
gli scontri diretti fin qui disputati ma siamo appena alla terza giornata di ritorno perciò possiamo
soltanto migliorare – ha commentato con un velo di ironia il regista della formazione grottese,
Manuele Marchiani, ai microfoni di Riccardo Minnucci nel consueto appuntamento con la rubrica
di approfondimento settimanale di “Attacco a due” -. Domenica sarà molto dura perché
affronteremo una squadra costruita per centrare la promozione, che viene da nove vittorie
consecutive e che verte in una buonissima condizione dal punto di vista fisico e mentale.”
Sarà importante fare tesoro del match di tre settimane fa per provare a uscire indenni dal palas di
Montefiascone: “Nella gara di andata abbiamo commesso troppi errori nei momenti in cui
bisognava rischiare meno – ha proseguito Marchiani -. Abbiamo concesso troppo ad un avversario
che quando costruisce margine è capace di allungare e scappare via. Non bisognerà regalare nulla
e dovremo lavorare proprio su questo aspetto, consapevoli che il servizio sarà un’arma
fondamentale per crearci delle buone situazioni di gioco sia a muro che in difesa.”