FILLEA CGIL E FILT CGIL ANCONA SU INCIDENTE MORTALE JESI: CHIESTO IL RISPETTO DEI PROTOCOLLI TRA MINISTERO E RFI

L’anno è appena iniziato e già si conta il primo incidente mortale nella provincia di Ancona con
l’operaio travolto, questa mattina, sui binari della stazione ferroviaria di Jesi. La Fillea Cgil e la
Filt Cgil di Ancona esprimono cordoglio e rammarico per quanto accaduto; la dinamica
dell’incidente non è ancora chiara e, comunque, non spetta al sindacato entrare nel merito della
questione. Piuttosto, Fillea Cgil e Filt Cgil di Ancona sollecitano il rispetto dei protocolli
sottoscritti tra il Ministero delle Infrastrutture e Rfi , relativi alla gestione e assegnazione degli
appalti per le ferrovie.
Il sindacato è vicino alla famiglia del lavoratore rimasto vittima dell’ennesimo infortunio sul
lavoro in un settore, quello edile, tra i più colpiti nella provincia e nella regione.
Peraltro, si sottolinea che l’azienda esecutrice dei lavori su quel tratto di binario e cioè la Cmc
(Centro meridionale costruzioni), già due anni fa, aveva avuto un altro infortunio mortale sul
lavoro.