La Videx sbanca Aversa

I campani si arrendono in tre parziali (30-32; 23-25; 21-25).
Al PalaJacazzi arriva il quinto successo consecutivo dopo un match molto più complicato di quanto
non dica il risultato finale. Tre punti d’oro che prolungano la striscia vincente della compagine
grottese.
Aversa in campo con la diagonale Alfieri-Cester, Darmois e Sacripanti in attacco, Fortes e Bonina
al centro e Calitri libero. Risponde coach Ortenzi con Marchiani-Calarco, Vecchi e Starace laterali,
la coppia Romagnoli-Cubito al centro e Romiti a governo della difesa.
Padroni di casa avanti con Fortes che risponde a Starace (3-2). Qualche imprecisione di troppo degli
ospiti dai nove metri favorisce il doppio vantaggio Aversa (7-5). Cester colpisce ma viene fermato a
muro da Starace (9 pari). Polveri bagnate per i ragazzi di Ortenzi che subiscono l’uno-due targato
Sacripanti-Darmois costringendo proprio il coach grottese al primo time-out del match (13-10). Al
rientro in campo la Videx approfitta di un paio di leggerezze dei padroni di casa ma Cester, con un
diagonale dei suoi, ripristina il divario (15-12). Bonina risponde a Romagnoli ma i grottesi infilano
tre segnature consecutive che valgono il pari: apre Calarco, prosegue Cubito a muro e chiude
Starace (17-17). Coach Tomasello ferma il gioco per spezzare l’inerzia del parziale ma Cubito è
ancora protagonista a muro e porta avanti i suoi (17-18). Colpo di reni dei padroni di casa che con
Sacripanti trovano l’aggancio per poi approfittare di una leggerezza di Starace in attacco e tornare
in vantaggio. 22-21 e time-out Videx. Romagnoli spara oltre la linea di fondo ma Calarco mette una
pezza (23 pari). Sacripanti trova un preziosissimo mani-out che vale il 24-23. Finale concitato con
due videocheck consecutivi richiesti da coach Ortenzi che negano due punti ai padroni di casa. 24-
25 e nuovo timeout Aversa. Cester prolunga il parziale, Fortes è falloso a rete ma si fa perdonare
subito dopo (27 pari). Cubito va a segno in primo tempo ma è ancora Cester a trovare il pertugio
vincente (29 pari). Serve un intervento della dea bendata per far pendere l’ago della bilancia in
favore degli ospiti. Calarco trova il +1 mentre capitan Vecchi, con l’aiuto cruciale del nastro, trova
il primo ace del match chiudendo il set sul 30-32.
Ancora grande equilibrio nel secondo parziale. Errori da entrambi i lati del campo prima del colpo
vincente di Cubito (3-4). Aversa risponde con Cester, pallonetto vincente dopo una dormita
difensiva ospite, e trova il vantaggio con Sacripanti (5-4). Starace riporta avanti la Videx ma il
solito Cester, due volte, ritrova l’aggancio (8 pari). Calarco, dalla seconda linea, ripristina il
vantaggio ma i padroni trovano il controsorpasso, complici la sferzata di Sacripanti e i due ace
consecutivi di Alfieri (14-12). I grottesi non mollano e mettono di nuovo la testa avanti con Calarco
(18-19). Cester spara out mentre Reyes fallisce dai nove metri (20 pari). Bonina risponde a Vecchi
ma il capitano grottese con un preziosismo dei suoi ritrova il vantaggio prima della sferzata di
Starace che vale il +2. Ancora il classe ’99 grottese protagonista con il bolide che vale il primo di
due setball (22-24). Un time-out per parte, intervallati dal -1 dei padroni di casa prima
dell’ennesimo colpo vincente di Starace che vale il 23-25 finale.
Il punto a punto prosegue anche nel terzo set con Starace ancora protagonista (2-3). Stavolta coach
Tomasello sospende subito il gioco per scuotere i suoi ragazzi dopo la palla out di Sacripanti che
vale il +2 Videx (4-6). Aversa inizia a soffrire il muro degli ospiti che raddoppiano il vantaggio con
Vecchi (4-8). Cester prova a suonare la sveglia ma è ancora Vecchi a vanificare il tentativo di
rimonta dei campani (6-10). Il solito Starace finalizza un’ottima combinazione della Videx ed il
distacco resta invariato (8-12). La Videx sembra poter gestire il divario ma i padroni di casa
approfittano di un doppio errore di Calarco e dell’exploit di Sacripanti per trovare l’aggancio (15

pari). Fortes neutralizza Starace e Cester trova il +2 dopo una leggerezza di Reyes, subentrato a
Calarco, costringendo coach Ortenzi a fermare il gioco (18-16). Capitan Vecchi realizza in pipe ma
viene fermato poco dopo a muro da Alfieri (21-19). Aversa sembra avere le carte in regola per
arrivare in fondo ma coach Ortenzi getta nella mischia Gaspari al posto di Romagnoli. E’ la svolta
del match. Il centrale ascolano spacca letteralmente in due il parziale infilando due punti in
successione che danno il là allo strappo decisivo (21-23). Due falli di invasione consecutivi
sanciscono la definitiva resa dei campani per il 21-25 che consegna il match alla Videx.

IL TABELLINO
NORMANNA AVERSA ACADEMY – VIDEX GROTTAZZOLINA 0 – 3
Normanna Aversa Academy: Alfieri 4, Simonelli ne, Calitri (L1), Di Meo (L2) ne, Bongiorno,
Darmois 3, Fortes 13, Sacripanti 11, Diana, Mille 1, Ricco, Cester 14, Bonina 6, Conte. All.
Tomasello;
Videx Grottazzolina: Perini ne, Romagnoli 2, Cubito 7, Vecchi 16, Calarco 13, Pison ne, Reyes 1,
Di Bonaventura, Starace 16, Gaspari 2, Marchiani 1, Romiti (L). All. Ortenzi;
ARBITRI: Colucci – Capolongo;
PARZIALI: 30 – 32 (38’); 23 – 25 (27’); 21 – 25 (27’);
NOTE: Normanna Aversa Academy: 11 errori in battuta, 2 ace, 7 muri vincenti, 67% in ricezione
(26% perf), 42% in attacco; Videx Grottazzolina: 15 errori in battuta, 1 ace, 6 muri vincenti, 55%
in ricezione (25% perf), 54% in attacco.